Giobbe capitolo 18

 

 

 

Diodati

Riveduta

Nuova Riveduta

Nuova Diodati

 

 

 

 

18:1 E BILDAD Suhita rispose, e disse:  

18:1 Allora Bildad di Suach rispose e disse:

18:1 Allora Bildad di Suac rispose e disse: 

18:1 Allora Bildad di Shuah rispose e disse:

18:2 Fino a quando non metterete fine a' ragionamenti? Intendete prima, e poi parleremo insieme.  

18:2 Quando porrete fine alle parole? Fate senno, e poi parleremo.

18:2 «Quando porrete fine alle parole? Riflettete, e poi parleremo. 

18:2 «Quando porrai fine alle parole? Acquista intendimento e poi parleremo.

18:3 Perchè siamo noi riputati per bestie? E perchè ci avete voi a schifo?  

18:3 Perché siamo considerati come bruti e perché siamo agli occhi vostri degli esseri impuri?

18:3 Perché siamo considerati come bestie e perché siamo agli occhi vostri degli esseri impuri? 

18:3 Perché siamo considerati come bestie e ritenuti spregevoli ai tuoi occhi?

18:4 O tu, che laceri l'anima tua nel tuo cruccio, Sarà la terra abbandonata per cagion tua, E saranno le roccie trasportate dal luogo loro?  

18:4 O tu, che nel tuo cruccio laceri te stesso, dovrà la terra, per cagion tua, essere abbandonata e la roccia esser rimossa dal suo luogo?

18:4 O tu, che nel tuo cruccio laceri te stesso, dovrà la terra, per causa tua, essere abbandonata e la roccia esser rimossa dal suo luogo? 

18:4 Tu che laceri te stesso nella tua ira, dovrebbe la terra essere abbandonata per causa tua o la roccia essere rimossa dal suo posto?

18:5 Sì, la luce degli empi sarà spenta, E niuna favilla del fuoco loro rilucerà.  

18:5 Sì, la luce dell’empio si spegne, e la fiamma del suo fuoco non brilla.

18:5 Sì, la luce dell'empio si spegne, e la fiamma del suo fuoco non brilla. 

18:5 Sì, la luce del malvagio si spegne e la fiamma del suo fuoco non brilla più.

18:6 La luce sarà oscurata nel lor tabernacolo. E la lor lampana sarà spenta intorno a loro.  

18:6 La luce si oscura nella sua tenda, e la lampada che gli sta sopra si spegne.

18:6 La luce si oscura nella sua tenda, e la lampada che gli sta sopra si spegne. 

18:6 La luce nella sua tenda si oscura e la sua lampada sopra di lui si estingue.

18:7 I lor fieri passi saran ristretti, E il lor proprio consiglio li traboccherà abbasso;  

18:7 I passi che facea nella sua forza si raccorciano, e i suoi propri disegni lo menano a ruina.

18:7 I passi che faceva nella sua forza si raccorciano, i suoi disegni lo conducono a rovina. 

18:7 I suoi passi vigorosi si raccorciano e i suoi stessi disegni lo portano in rovina.

18:8 Perciocchè essi si gitteranno nel laccio co' piedi loro, E cammineranno sopra la rete.  

18:8 Poiché i suoi piedi lo traggon nel tranello, e va camminando sulle reti.

18:8 Poiché i suoi piedi lo traggono nel tranello, va camminando sulle reti. 

18:8 Poiché i suoi piedi lo spingono nella rete e andrà ad incappare in un laccio.

18:9 Il laccio prenderà loro il calcagno, Il ladrone farà loro forza e violenza.  

18:9 Il laccio l’afferra pel tallone, e la trappola lo ghermisce.

18:9 Il laccio l'afferra per il tallone, la trappola lo ghermisce. 

18:9 Una trappola lo afferra per il calcagno e un laccio lo trattiene saldamente.

18:10 La fune sarà loro nascosta in terra, E la trappola in sul sentiero.  

18:10 Sta nascosta in terra per lui un’insidia, e sul sentiero lo aspetta un agguato.

18:10 Sta nascosta in terra per lui un'insidia, sul sentiero lo aspetta un agguato. 

18:10 Per lui c'è un laccio nascosto in terra e una trappola sul sentiero.

18:11 Spaventi li conturberanno d'ogn'intorno, E li faranno fuggire in rotta.  

18:11 Paure lo atterriscono d’ogn’intorno, lo inseguono, gli stanno alle calcagna.

18:11 Paure lo atterriscono tutto intorno, lo inseguono, gli stanno alle calcagna. 

18:11 Terrori lo spaventano da ogni lato e lo incalzano ad ogni passo.

18:12 La lor forza sarà affamata, E la calamità sarà loro apparecchiata allato.  

18:12 La sua forza vien meno dalla fame, la calamità gli sta pronta al fianco.

18:12 La sua forza viene meno dalla fame, la calamità gli sta pronta al fianco. 

18:12 La sua forza viene meno per la fame e la rovina è pronta a colpirlo al suo fianco.

18:13 Il primogenito della morte divorerà le membra della lor pelle; Divorerà le membra loro.  

18:13 Gli divora a pezzo a pezzo la pelle, gli divora le membra il primogenito della morte.

18:13 Gli divora a pezzo a pezzo la pelle, gli divora le membra il primogenito della morte. 

18:13 Divora pezzi della sua pelle; il primogenito della morte divora le sue membra.

18:14 La lor confidanza sarà divelta dal lor tabernacolo; E ciò li farà camminare al re degli spaventi.  

18:14 Egli è strappato dalla sua tenda che credea sicura, e fatto scendere verso il re degli spaventi.

18:14 Egli è strappato dalla sua tenda che credeva sicura, è fatto scendere verso il re degli spaventi. 

18:14 Egli è strappato dalla sua tenda che riteneva sicura ed è condotto davanti al re degli spaventi.

18:15 Abiteranno ne' lor tabernacoli che non saranno più loro; Ei si spargerà del solfo in su le loro stanze.  

18:15 Nella sua tenda dimora chi non è de’ suoi, e la sua casa è cosparsa di zolfo.

18:15 Nella sua tenda abita chi non è dei suoi, la sua casa è cosparsa di zolfo. 

18:15 Nella sua tenda dimora chi non è dei suoi, e sulla sua casa si sparge zolfo.

18:16 Disotto le lor radici si seccheranno, E disopra i lor rami saranno tagliati.  

18:16 In basso s’inaridiscono le sue radici, in alto son tagliati i suoi rami.

18:16 In basso s'inaridiscono le sue radici, in alto sono tagliati i suoi rami. 

18:16 In basso le sue radici si seccano, e in alto i suoi rami sono recisi.

18:17 La lor memoria perirà d'in su la terra, E non avranno nome alcuno sopra le piazze.  

18:17 La sua memoria scompare dal paese, più non s’ode il suo nome per le campagne.

18:17 La sua memoria scompare dal paese, più non si ode il suo nome per le campagne. 

18:17 Il suo ricordo scompare dalla terra e non si farà più il suo nome per le strade.

18:18 Saranno spinti dalla luce nelle tenebre, E saranno cacciati fuor del mondo.  

18:18 È cacciato dalla luce nelle tenebre, ed è bandito dal mondo.

18:18 È scacciato dalla luce nelle tenebre, è bandito dal mondo. 

18:18 È sospinto dalla luce nelle tenebre ed è scacciato dal mondo.

18:19 Non avranno figliuoli, nè nipoti fra il lor popolo, Nè alcuno che sopravviva loro nelle loro abitazioni.  

18:19 Non lascia tra il suo popolo né figli, né nipoti, nessun superstite dov’egli soggiornava.

18:19 Non lascia tra il suo popolo né figli, né nipoti, nessun superstite dov'egli soggiornava. 

18:19 Non ha né figli né discendenza tra il suo popolo e nessun superstite nella sua dimora.

18:20 La posterità stupirà del lor giorno, Come gli antenati ne avranno avuto orrore.  

18:20 Quei d’occidente son stupiti della sua sorte, e quei d’oriente ne son presi d’orrore.

18:20 Quelli di occidente sono stupiti della sua sorte, quelli di oriente ne sono inorriditi. 

18:20 Della sua fine rimangono stupiti quelli che l'hanno seguito e sono spaventati quelli che l'hanno preceduto.

18:21 Certo tali saranno gli abitacoli de' perversi, E tal sarà il luogo di coloro che non conoscono Iddio.  

18:21 Certo son tali le dimore dei perversi e tale è il luogo di chi non conosce Iddio.

18:21 Certo, sono tali le dimore dei perversi, tale è il luogo di chi non conosce Dio». 

18:21 Proprio così sono le dimore dei malvagi, e questo è il luogo di chi non conosce Dio».

 

 

 

 

Indice