Giobbe capitolo 19

 

 

 

Diodati

Riveduta

Nuova Riveduta

Nuova Diodati

 

 

 

 

19:1 E GIOBBE rispose, e disse:  

19:1 Allora Giobbe rispose e disse:

19:1 Allora Giobbe rispose e disse: 

19:1 Allora Giobbe rispose e disse:

19:2 Infino a quando addoglierete voi l'anima mia, E mi triterete con parole?  

19:2 Fino a quando affliggerete l’anima mia e mi tormenterete coi vostri discorsi?

19:2 «Fino a quando mi affliggerete e mi tormenterete con i vostri discorsi? 

19:2 «Fino a quando affliggerete la mia anima e mi opprimerete coi vostri discorsi?

19:3 Già dieci volte voi mi avete fatta onta; Non vi vergognate voi di procedere così stranamente meco?  

19:3 Son già dieci volte che m’insultate, e non vi vergognate di malmenarmi.

19:3 Sono già dieci volte che m'insultate e non vi vergognate di malmenarmi. 

19:3 Sono già dieci volte che mi schernite e non vi vergognate di offendermi.

19:4 Ma pure, sia così certamente che io abbia fallito, Il mio fallo dimorerà meco.  

19:4 Dato pure ch’io abbia errato, il mio errore concerne me solo.

19:4 Ammesso pure che io abbia sbagliato, il mio errore concerne me solo. 

19:4 Anche se fosse vero che ho mancato, il mio errore riguarderebbe me solo.

19:5 Se pur volete innalzarvi sopra a me, E volete rimproverarmi il mio vituperio,  

19:5 Ma se proprio volete insuperbire contro di me e rimproverarmi la vergogna in cui mi trovo,

19:5 Ma se proprio volete insuperbire contro di me e rimproverarmi la vergogna in cui mi trovo, 

19:5 Ma se proprio volete insuperbire contro di me rimproverandomi l'oggetto della mia vergogna,

19:6 Sappiate ora che Iddio mi ha sovvertito, E ch'egli mi ha intorniato della sua rete.  

19:6 allora sappiatelo: chi m’ha fatto torto e m’ha avvolto nelle sue reti è Dio.

19:6 allora sappiatelo: chi m'ha fatto torto e m'ha avvolto nella sua rete è Dio. 

19:6 sappiate allora che Dio mi ha trattato ingiustamente e mi ha avvolto nelle sue reti.

19:7 Ecco, io grido violenza, e non sono esaudito; Io sclamo, e non mi si fa ragione.  

19:7 Ecco, io grido: ‘Violenza!’ e nessuno risponde; imploro aiuto, ma non c’è giustizia!

19:7 Ecco, io grido: "Violenza!". E nessuno risponde; imploro aiuto, ma non c'è giustizia! 

19:7 Ecco, io grido: "Violenza!", ma non ho alcuna risposta; grido per aiuto, ma non c'è giustizia!

19:8 Egli ha abbarrata la mia via sì che io non posso passare; Ed ha poste le tenebre sopra i miei sentieri.  

19:8 Dio m’ha sbarrato la via e non posso passare, ha coperto di tenebre il mio cammino.

19:8 Dio mi ha sbarrato la via e non posso passare, ha coperto di tenebre il mio cammino. 

19:8 Mi ha sbarrato la strada e così non posso passare; ha sparso le tenebre sul mio cammino.

19:9 Egli mi ha spogliato della mia gloria, E mi ha tolta la corona del mio capo.  

19:9 M’ha spogliato della mia gloria, m’ha tolto dal capo la corona.

19:9 Mi ha spogliato della mia gloria, mi ha tolto dal capo la corona. 

19:9 Mi ha spogliato del mio onore e mi ha tolto dal capo la corona.

19:10 Egli mi ha disfatto d'ogn'intorno, sì che io me ne vo via; Ed ha fatta dileguar la mia speranza, come quella di un albero;  

19:10 M’ha demolito a brano a brano, e io me ne vo! ha sradicata come un albero la mia speranza.

19:10 Mi ha demolito pezzo per pezzo, e io me ne vado. Ha sradicato come un albero la mia speranza. 

19:10 Mi ha demolito da ogni lato e io me ne vado; ha sradicato come un albero la mia speranza.

19:11 Ed ha accesa la sua ira contro a me, E mi ha reputato per uno de' suoi nemici.  

19:11 Ha acceso l’ira sua contro di me, e m’ha considerato come suo nemico.

19:11 Ha acceso la sua ira contro di me, mi ha considerato come suo nemico. 

19:11 La sua ira si è accesa contro di me e mi considera come suo nemico.

19:12 Le sue schiere son venute tutte insieme, E si hanno spianata la via contro a me, E si sono accampate intorno al mio tabernacolo.  

19:12 Le sue schiere son venute tutte insieme, si sono spianata la via fino a me, han posto il campo intorno alla mia tenda.

19:12 Le sue schiere sono venute tutte insieme, si sono spianate la strada fino a me, hanno posto il campo intorno alla mia tenda. 

19:12 Le sue schiere sono venute tutte insieme e hanno costruito la loro strada contro di me, si sono accampate intorno alla mia tenda.

19:13 Egli ha allontanati d'appresso a me i miei fratelli; I miei conoscenti si son del tutto alienati da me.  

19:13 Egli ha allontanato da me i miei fratelli, i miei conoscenti si son del tutto alienati da me.

19:13 Egli ha allontanato da me i miei fratelli, i miei conoscenti sono diventati degli estranei per me. 

19:13 Egli ha allontanato da me i miei fratelli, e i miei conoscenti si sono interamente estraniati da me.

19:14 I miei prossimi se ne son rimasti, Ed i miei conoscenti mi hanno dimenticato.  

19:14 M’hanno abbandonato i miei parenti gl’intimi miei m’hanno dimenticato.

19:14 Mi hanno abbandonato i miei parenti, gli intimi miei mi hanno dimenticato. 

19:14 I miei parenti mi hanno abbandonato e i miei intimi amici mi hanno dimenticato.

19:15 I miei famigliari, e le mie serventi, mi tengono per istraniero; Io paio loro un forestiere.  

19:15 I miei domestici e le mie serve mi trattan da straniero; agli occhi loro io sono un estraneo.

19:15 I miei domestici e le mie serve mi trattano come un estraneo; ai loro occhi io sono un intruso. 

19:15 I miei domestici e le mie serve mi trattano come un estraneo, ai loro occhi sono un forestiero.

19:16 Io chiamo il mio servitore, ed egli non risponde, Quantunque io lo preghi di mia bocca.  

19:16 Chiamo il mio servo, e non risponde, devo supplicarlo con la mia bocca.

19:16 Chiamo il mio servo e non risponde, devo supplicarlo con la mia bocca. 

19:16 Chiamo il mio servo, ma egli non risponde; devo supplicarlo con la mia bocca.

19:17 Il mio fiato è divenuto stranio alla mia moglie, Benchè io la supplichi per li figliuoli del mio ventre.  

19:17 Il mio fiato ripugna alla mia moglie, faccio pietà a chi nacque dal seno di mia madre.

19:17 Il mio fiato ripugna a mia moglie, faccio pietà a chi nacque dal seno di mia madre. 

19:17 Il mio fiato è ripugnante per mia moglie, e sono nauseante ai figli del mio stesso grembo.

19:18 Fino a' piccoli fanciulli mi disdegnano; Se io mi levo, sparlano di me.  

19:18 Perfino i bimbi mi sprezzano; se cerco d’alzarmi, mi scherniscono.

19:18 Perfino i bimbi mi sprezzano; se cerco di alzarmi, mi deridono. 

19:18 Persino i bambini mi disprezzano; se provo ad alzarmi, parlano contro di me.

19:19 Tutti i miei consiglieri segreti mi abbominano; E quelli che io amava si son rivolti contro a me.  

19:19 Tutti gli amici più stretti m’hanno in orrore, e quelli che amavo mi si son vòlti contro.

19:19 Tutti gli amici più stretti mi hanno in orrore, quelli che amavo si sono rivoltati contro di me. 

19:19 Tutti gli amici più intimi mi hanno in orrore, e quelli che amavo si sono rivoltati contro di me.

19:20 Le mie ossa sono attaccate alla mia pelle ed alla mia carne; E non mi è rimasto altro di salvo che la pelle d'intorno a' miei denti.  

19:20 Le mie ossa stanno attaccate alla mia pelle, alla mia carne, non m’è rimasto che la pelle de’ denti.

19:20 Le mie ossa stanno attaccate alla mia pelle e alla mia carne, non m'è rimasto che la pelle dei denti. 

19:20 Le mie ossa si attaccano alla mia pelle e alla mia carne e non mi è rimasto che la pelle dei denti.

19:21 Abbiate pietà di me, abbiate pietà di me, o voi amici miei; Perciocchè la mano del Signore mi ha toccato.  

19:21 Pietà, pietà di me, voi, miei amici! ché la man di Dio m’ha colpito.

19:21 Pietà, pietà di me, voi, amici miei, poiché la mano di Dio mi ha colpito. 

19:21 Pietà di me, pietà di me, almeno voi, amici miei, perché la mano di Dio mi ha colpito.

19:22 Perchè mi perseguitate voi come Iddio, E non vi saziate della mia carne?  

19:22 Perché perseguitarmi come fa Dio? Perché non siete mai sazi della mia carne?

19:22 Perché perseguitarmi come fa Dio? Perché non siete mai sazi della mia carne? 

19:22 Perché mi perseguitate come fa Dio e non siete mai sazi della mia carne?

19:23 Oh! fosser pur ora scritti i miei ragionamenti! Oh! fosser pure stampati in un libro!  

19:23 Oh se le mie parole fossero scritte! se fossero consegnate in un libro!

19:23 «Oh, se le mie parole fossero scritte! Se fossero impresse in un libro! 

19:23 Oh, se le mie parole fossero scritte; oh, se fossero incise in un libro;

19:24 Oh! fossero in sempiterno intagliati con uno scarpello di ferro E con del piombo, sopra un sasso!  

19:24 se con lo scarpello di ferro e col piombo fossero incise nella roccia per sempre!...

19:24 Se con lo scalpello di ferro e con il piombo fossero incise nella roccia per sempre! 

19:24 se fossero scolpite per sempre su una roccia con uno stilo di ferro e col piombo!

19:25 Ora, quant'è a me, io so che il mio Redentore vive, E che nell'ultimo giorno egli si leverà sopra la polvere;  

19:25 Ma io so che il mio Vindice vive, e che alla fine si leverà sulla polvere.

19:25 Ma io so che il mio Redentore vive e che alla fine si alzerà sulla polvere. 

19:25 Ma io so che il mio Redentore vive e che alla fine si leverà sulla terra.

19:26 E quantunque, dopo la mia pelle, questo corpo sia roso, Pur vedrò con la carne mia Iddio;  

19:26 E quando, dopo la mia pelle, sarà distrutto questo corpo, senza la mia carne, vedrò Iddio.

19:26 E quando, dopo la mia pelle, sarà distrutto questo corpo, senza la mia carne, vedrò Dio. 

19:26 Dopo che questa mia pelle sarà distrutta, nella mia carne vedrò Dio.

19:27 Il quale io vedrò, gli occhi miei lo vedranno, e non un altro; Le mie reni si consumano in me.  

19:27 Io lo vedrò a me favorevole; lo contempleranno gli occhi miei, non quelli d’un altro... il cuore, dalla brama, mi si strugge in seno!

19:27 Io lo vedrò a me favorevole; lo contempleranno i miei occhi, non quelli d'un altro; il cuore, dal desiderio, mi si consuma! 

19:27 Lo vedrò io stesso; i miei occhi lo contempleranno, e non un altro. Il mio cuore si strugge dentro di me.

19:28 Anzi dovreste dire: Perchè lo perseguitiamo noi? Poichè la radice della parola si ritrova in me.  

19:28 Se voi dite: Come lo perseguiteremo, come troveremo in lui la causa prima dei suoi mali?

19:28 Se voi dite: "Come lo perseguiteremo?" - mentre la radice della tribolazione è già dentro di me - 

19:28 Se dite: "Perché lo perseguitiamo?", quando la radice di questi mali si trova in me,

19:29 Temiate della spada; Perciocchè il supplicio dell'iniquità è la spada; Acciocchè sappiate che vi è un giudicio.  

19:29 Temete per voi stessi la spada, ché furiosi sono i castighi della spada affinché sappiate che v’è una giustizia.

19:29 temete invece per voi stessi la spada! Perché furiosi sono i castighi della spada, affinché sappiate che c'è una giustizia». 

19:29 temete per voi stessi la spada, perché l'ira porta la punizione della spada, affinché sappiate che c'è un giudizio».

 

 

 

 

Indice