Giobbe capitolo 25

 

 

 

Diodati

Riveduta

Nuova Riveduta

Nuova Diodati

 

 

 

 

25:1 E BILDAD Suhita rispose, e disse:  

25:1 Allora Bildad di Suach rispose e disse:

25:1 Allora Bildad di Suac rispose e disse: 

25:1 Allora Bildad di Shuah rispose e disse:

25:2 La signoria, e lo spavento, è con lui; Egli fa in pace ciò che gli piace ne' suoi cieli altissimi.  

25:2 A Dio appartiene il dominio e il terrore: egli fa regnare la pace ne’ suoi luoghi altissimi.

25:2 «A Dio appartiene il dominio e il terrore: egli fa regnare la pace nei suoi luoghi altissimi. 

25:2 «A lui appartiene il dominio e il terrore: egli produce la pace nei suoi luoghi altissimi.

25:3 Le sue schiere si posson esse annoverare? E sopra cui non si leva la sua luce?  

25:3 Le sue legioni si posson forse contare? Su chi non si leva la sua luce?

25:3 Le sue legioni si possono forse contare? Su chi non si leva la sua luce?  

25:3 Si possono forse contare le sue schiere? E sopra chi non sorge la sua luce?

25:4 Ma come sarà giusto l'uomo appo Iddio? E come sarà puro colui ch'è nato di donna?  

25:4 Come può dunque l’uomo esser giusto dinanzi a Dio? Come può esser puro il nato dalla donna?

25:4 Come può dunque l'uomo essere giusto davanti a Dio? Come può essere puro il nato di donna? 

25:4 Come può dunque l'uomo essere giusto davanti a Dio, o come può essere puro un nato di donna?

25:5 Ecco, fino alla luna non sarà pura, e non risplenderà; E le stelle non saranno pure nel suo cospetto.  

25:5 Ecco, la luna stessa manca di chiarore, e le stelle non son pure agli occhi di lui;

25:5 Ecco, la luna stessa manca di chiarore, e le stelle non sono pure agli occhi di lui; 

25:5 Se neppure la luna è splendente, e le stelle non sono pure ai suoi occhi,

25:6 Quanto meno l'uomo, che è un verme, E il figliuol dell'uomo, che è un vermicello?  

25:6 quanto meno l’uomo, ch’è un verme, il figliuol d’uomo ch’è un vermicciuolo!’

25:6 quanto meno l'uomo, che è un verme, il figlio d'uomo che è un vermiciattolo!». 

25:6 quanto meno l'uomo, che è un bruco, il figlio d'uomo che è un verme!».

 

 

 

 

Indice