Salmo 13

 

 

 

Diodati

Riveduta

Nuova Riveduta

Nuova Diodati

 

 

 

 

13:1 <<Salmo di Davide, dato al Capo de' Musici.>> INFINO a quando, o Signore? mi dimenticherai tu in perpetuo? Infino a quando nasconderai la tua faccia da me?

Al Capo de’ musici. Salmo di Davide.

13:1 Fino a quando, o Eterno, mi dimenticherai tu? sarà egli per sempre? Fino a quando mi nasconderai la tua faccia?

13:1 Al direttore del coro. Salmo di Davide. Fino a quando, o SIGNORE, mi dimenticherai? Sarà forse per sempre? Fino a quando mi nasconderai il tuo volto?

13:1 <<Al maestro del coro. Salmo di Davide.>> Fino a quando, o Eterno, mi dimenticherai? Sarà forse per sempre? Fino a quando mi nasconderai il tuo volto?

13:2 Infino a quando non farò altro tuttodì che consigliar nell'animo, Ed affannarmi nel cuore? Infino a quando s'innalzerà il mio nemico sopra me?

13:2 Fino a quando avrò l’ansia nell’anima e l’affanno nel cuore tutto il giorno? Fino a quando s’innalzerà il mio nemico sopra me?

13:2 Fino a quando avrò l'ansia nell'anima e l'affanno nel cuore tutto il giorno? Fino a quando s'innalzerà il nemico su di me?

13:2 Fino a quando farò deliberazioni nella mia anima e avrò afflizione nel mio cuore tutto il giorno? Fino a quando s'innalzerà il mio nemico sopra di me?

13:3 Riguarda, rispondimi, Signore Iddio mio; Illumina gli occhi miei, Che talora io non dorma il sonno della morte;

13:3 Riguarda, rispondimi, o Eterno, Iddio mio! Illumina gli occhi miei che talora io non m’addormenti del sonno della morte,

13:3 Guarda, rispondimi, o SIGNORE, mio Dio! Illumina i miei occhi perché io non m'addormenti del sonno della morte,

13:3 Guarda attentamente e rispondimi, o Eterno, DIO mio, illumina i miei occhi, affinché non m'addormenti nel sonno della morte,

13:4 Che il mio nemico non dica: Io l'ho vinto; E che i miei nemici non festeggino, se io caggio.

13:4 che talora il mio nemico non dica: L’ho vinto! e i miei avversari non festeggino se io vacillo.

13:4 affinché il mio nemico non dica: «L'ho vinto!» e non esultino i miei avversari se io vacillo.

13:4 perché il mio nemico non dica: «L'ho vinto», e perché i miei nemici non si rallegrino, quando vacillo.

13:5 Ora, quant'è a me, io mi confido nella tua benignità; Il mio cuore giubilerà nella tua liberazione;

13:5 Quant’è a me, io confido nella tua benignità; il mio cuore giubilerà per la tua salvazione; io canterò all’Eterno perché m’ha fatto del bene.

13:5 Quanto a me, io confido nella tua bontà; il mio cuore gioirà per la tua salvezza; io canterò al SIGNORE perché m'ha fatto del bene.

13:5 Ma io confido nella tua benignità, e il mio cuore esulterà nella tua liberazione;

13:6 Io canterò al Signore, perciocchè egli mi avrà fatta la mia retribuzione.

13:6 io canterò all'Eterno, perché egli mi ha trattato con grande magnanimità.

 

 

 

 

Indice