Salmo 57

 

 

 

Diodati

Riveduta

Nuova Riveduta

Nuova Diodati

 

 

 

 

57:1 <<Mictam di Davide, intorno a ciò ch'egli se ne fuggì nella spelonca, d'innanzi a Saulle; dato al Capo de' Musici, sopra Al-tashet.>> ABBI pietà di me, o Dio; abbi pietà di me; Perciocchè l'anima mia si confida in te, Ed io ho la mia speranza nell'ombra delle tue ale, Finchè sieno passate le calamità.

Per il Capo de’ musici. ‘Non distruggere’. Inno di Davide, quando, perseguitato da Saul, fuggì nella spelonca.

57:1 Abbi pietà di me, o Dio, abbi pietà di me, perché l’anima mia cerca rifugio in te; e all’ombra delle tue ali io mi rifugio, finché le calamità siano passate.

57:1 Al direttore del coro. «Non distruggere.» Inno di Davide, quando, perseguitato da Saul, fuggì nella spelonca. Abbi pietà di me, o Dio, abbi pietà di me, perché l'anima mia cerca rifugio in te; e all'ombra delle tue ali io mi rifugio finché sia passato il pericolo.

57:1 <<Al maestro del coro. Sul motivo: "Non distruggere". Inno di Davide quando, inseguito da Saul, fuggì nella caverna.>> Abbi pietà di me, o DIO, abbi pietà di me, perché l'anima mia si rifugia in te; mi rifugio all'ombra delle tue ali finché siano passate le calamità.

57:2 Io griderò all'Iddio altissimo; A Dio che dà compimento a' fatti miei.

57:2 Io griderò all’Iddio altissimo: a Dio, che compie i suoi disegni su me.

57:2 Io invocherò Dio, l'Altissimo, Dio che agisce in mio favore.

57:2 Io griderò a DIO, l'Altissimo, a DIO che porta a compimento ogni cosa per me.

57:3 Egli manderà dal cielo a salvarmi; Egli renderà confuso colui ch'è dietro a me a gola aperta. (Sela.) Iddio manderà la sua benignità, e la sua verità.

57:3 Egli manderà dal cielo a salvarmi. Mentre colui che anela a divorarmi m’oltraggia, Sela. Iddio manderà la sua grazia e la sua fedeltà.

57:3 Egli manderà dal cielo a salvarmi, mentre chi vuol divorarmi m'oltraggia; [Pausa] Dio manderà la sua grazia e la sua fedeltà.

57:3 Egli manderà dal cielo a salvarmi; egli sgrida colui che vuole divorarmi. (Sela) DIO manderà la sua benignità e la sua verità.

57:4 L'anima mia è in mezzo a' leoni; Io giaccio fra uomini incendiari, I cui denti son lance, e saette, E la cui lingua è spada acuta.

57:4 L’anima mia è in mezzo a leoni; dimoro tra gente che vomita fiamme, in mezzo ad uomini, i cui denti son lance e saette, e la cui lingua è una spada acuta.

57:4 L'anima mia è in mezzo a leoni; dimoro tra gente che vomita fiamme, in mezzo a uomini i cui denti sono lance e frecce, e la cui lingua è una spada affilata.

57:4 L'anima mia è come in mezzo ai leoni; dimoro tra gente che vomita fuoco, in mezzo a uomini i cui denti sono lance e dardi, e la cui lingua è una spada affilata.

57:5 Innalzati, o Dio, sopra i cieli; Innalzisi la tua gloria sopra tutta la terra.

57:5 Innàlzati, o Dio, al disopra de’ cieli, risplenda su tutta la terra la tua gloria!

57:5 Innalzati, o Dio, al di sopra dei cieli, risplenda la tua gloria su tutta la terra!

57:5 Sii innalzato al di sopra dei cieli, o DIO; risplenda la tua gloria su tutta la terra.

57:6 Essi avevano apparecchiata una rete a' miei passi, Già tiravano a basso l'anima mia; Avevano cavata una fossa davanti a me; Ma essi vi sono caduti dentro. (Sela.)

57:6 Essi avevano teso una rete ai miei passi; l’anima mia era accasciata; avevano scavata una fossa dinanzi a me, ma essi vi son caduti dentro. Sela.

57:6 Essi avevano teso una rete ai miei piedi, mi avevano piegato, avevano scavato una fossa davanti a me, ma essi vi son caduti dentro. [Pausa]

57:6 Essi han teso una rete sui miei passi; io son tutto ricurvo; hanno scavato una fossa davanti a me, ma essi stessi son caduti dentro. (Sela)

57:7 Il mio cuore è disposto, o Dio; il mio cuore è disposto; Io canterò, e salmeggerò.

57:7 Il mio cuore è ben disposto, o Dio, il mio cuore è ben disposto; io canterò e salmeggerò.

57:7 Il mio cuore è ben disposto, o Dio, il mio cuore è ben disposto; io canterò e salmeggerò.

57:7 Il mio cuore è ben disposto, o DIO, il mio cuore è ben disposto; io canterò e loderò.

57:8 Gloria mia, destati; destati, saltero, e cetera; Io mi risveglierò all'alba.

57:8 Dèstati, o gloria mia, destatevi, saltèro e cetra, io voglio risvegliare l’alba.

57:8 Destati, o gloria mia, destatevi, salterio e cetra! Io voglio risvegliare l'alba.

57:8 Risvegliati, o spirito mio; risvegliati, salterio e cetra; io risveglierò l'alba.

57:9 Io ti celebrerò, o Signore, fra i popoli; Io ti salmeggerò fra le nazioni;

57:9 Io ti celebrerò fra i popoli, o Signore, a te salmeggerò fra le nazioni,

57:9 Io ti celebrerò tra i popoli, o Signore, ti loderò tra le nazioni,

57:9 Ti celebrerò fra i popoli, o Signore, canterò le tue lodi fra le nazioni,

57:10 Perciocchè la tua benignità è grande infino al cielo, E la tua verità infino alle nuvole.

57:10 perché grande fino al cielo è la tua benignità, e la tua fedeltà fino alle nuvole.

57:10 perché grande fino al cielo è la tua bontà, e la tua fedeltà fino alle nuvole.

57:10 perché grande fino al cielo è la tua benignità, e la tua verità fino alle nuvole.

57:11 Innalzati, o Dio, sopra i cieli; Innalzisi la tua gloria sopra tutta la terra.

57:11 Innàlzati, o Dio, al di sopra de’ cieli, risplenda su tutta la terra la tua gloria!

57:11 Innalzati, o Dio, al di sopra dei cieli, risplenda la tua gloria su tutta la terra!

57:11 Sii innalzato al di sopra dei cieli, o DIO; risplenda la tua gloria su tutta la terra.

 

 

 

 

Indice