Salmo 62

 

 

 

Diodati

Riveduta

Nuova Riveduta

Nuova Diodati

 

 

 

 

62:1 <<Salmo di Davide, dato al Capo de' Musici, sopra i figliuoli di Iedutun.>> L'ANIMA mia si acqueta in Dio solo; Da lui procede la mia salute.

Per il Capo de’ musici. Per Jeduthun. Salmo di Davide.

62:1 L’anima mia s’acqueta in Dio solo; da lui viene la mia salvezza.

62:1 Al direttore del coro. Per Iedutun. Salmo di Davide. Solo in Dio trova riposo l'anima mia; da lui proviene la mia salvezza.

62:1 <<Al maestro del coro. Per Jeduthun. Salmo di Davide.>> L'anima mia trova riposo in DIO solo; da lui viene la mia salvezza.

62:2 Egli solo è la mia rocca e la mia salvezza, Il mio alto ricetto; io non sarò giammai grandemente smosso.

62:2 Egli solo è la mia ròcca e la mia salvezza, il mio alto ricetto; io non sarò grandemente smosso.

62:2 Lui solo è la mia rocca e la mia salvezza, il mio alto rifugio; io non potrò vacillare.

62:2 Lui solo è la mia rocca e la mia salvezza, egli è il mio alto rifugio; io non sarò mai smosso.

62:3 Infino a quando vi avventerete sopra un uomo? Voi stessi sarete uccisi tutti quanti; E sarete simili ad una parete chinata, E ad un muricciuolo sospinto.

62:3 Fino a quando vi avventerete sopra un uomo e cercherete tutti insieme di abbatterlo come una parete che pende, come un muricciuolo che cede?

62:3 Fino a quando vi scaglierete contro un uomo e cercherete tutti insieme di abbatterlo come si abbatte una parete che pende, o un muricciolo che cede?

62:3 Fino a quando vi scaglierete contro un uomo, per cercare tutti insieme di ucciderlo, come si fa con un muro che pende e con uno steccato vacillante?

62:4 Essi non consigliano d'altro che di sospinger giù quest'uomo dalla sua altezza; Prendono piacere in menzogna; Benedicono colla lor bocca, Ma maledicono nel loro interiore. (Sela.)

62:4 Essi non pensano che a farlo cadere dalla sua altezza; prendon piacere nella menzogna; benedicono con la bocca, ma internamente maledicono. Sela.

62:4 Essi non pensano che a farlo cadere dalla sua altezza; prendono piacere nella menzogna; benedicono con la bocca, ma in cuor loro maledicono. [Pausa]

62:4 Essi pensano solo a farlo cadere dalla sua altezza; prendono piacere nella menzogna; benedicono con la loro bocca ma nel loro cuore maledicono. (Sela)

62:5 Anima mia, acquetati in Dio solo; Perciocchè la mia speranza pende da lui.

62:5 Anima mia, acquétati in Dio solo, poiché da lui viene la mia speranza.

62:5 Anima mia, trova riposo in Dio solo, poiché da lui proviene la mia speranza.

62:5 Anima mia, riposati in DIO solo, perché la mia speranza viene da lui.

62:6 Egli solo è la mia rocca e la mia salvezza; Egli è il mio alto ricetto, io non sarò giammai smosso.

62:6 Egli solo è la mia ròcca e la mia salvezza; egli è il mio alto ricetto; io non sarò smosso.

62:6 Egli solo è la mia rocca e la mia salvezza; egli è il mio rifugio; io non potrò vacillare.

62:6 Lui solo è la mia rocca e la mia salvezza; egli è il mio alto rifugio; io non sarò mai smosso.

62:7 In Dio è la mia salvezza e la mia gloria; In Dio è la mia forte rocca, il mio ricetto.

62:7 In Dio è la mia salvezza e la mia gloria; la mia forte ròcca e il mio rifugio sono in Dio.

62:7 Dio è la mia salvezza e la mia gloria; la mia forte rocca e il mio rifugio sono in Dio.

62:7 In DIO è la mia salvezza e la mia gloria; la mia forte rocca e il mio rifugio sono in DIO.

62:8 Confidatevi in lui, o popolo, in ogni tempo; Spandete i vostri cuori nel suo cospetto; Iddio è la nostra speranza. (Sela.)

62:8 Confida in lui ogni tempo, o popolo; espandi il tuo cuore nel suo cospetto; Dio è il nostro rifugio. Sela.

62:8 Confida in lui in ogni tempo, o popolo; apri il tuo cuore in sua presenza; Dio è il nostro rifugio. [Pausa]

62:8 Confida in lui continuamente, o popolo, effondi il tuo cuore davanti a lui; DIO è il nostro rifugio. (Sela)

62:9 Gli uomini volgari non sono altro che vanità, E i nobili altro che menzogna; Se fosser messi in bilance, Tutti insieme sarebbero più leggieri che la vanità stessa.

62:9 Gli uomini del volgo non sono che vanità, e i nobili non sono che menzogna; messi sulla bilancia vanno su, tutti assieme son più leggeri della vanità.

62:9 Gli uomini del volgo non sono che vanità e i nobili non sono che menzogna; messi sulla bilancia vanno su, tutti insieme sono più leggeri della vanità.

62:9 Certo, gli uomini di basso rango non sono che vapore, e gli uomini di alto rango non sono che menzogna; messi sulla bilancia tutti insieme sono più leggeri del vapore stesso.

62:10 Non vi confidate in oppressione, Nè in rapina; non datevi alla vanità; Se le ricchezze abbondano, Non vi mettete il cuore.

62:10 Non confidate nell’oppressione, e non mettete vane speranze nella rapina; se le ricchezze abbondano, non vi mettete il cuore.

62:10 Non abbiate fiducia nella violenza, non mettete vane speranze nella rapina; se le ricchezze abbondano, si distacchi da esse il vostro cuore.

62:10 Non confidate nell'estorsione e non ponete vane speranze nella rapina; non datevi alla vanità; se le ricchezze abbondano, non vi attaccate il cuore.

62:11 Iddio ha parlato una volta, E due volte ho udito lo stesso; Che ogni forza appartiene a Dio;

62:11 Dio ha parlato una volta, due volte ho udito questo: Che la potenza appartiene a Dio;

62:11 Dio ha parlato una volta, due volte ho udito questo: che il potere appartiene a Dio;

62:11 DIO ha parlato una volta; due volte ho udito questo: che la potenza appartiene a DIO;

62:12 E che a te, Signore, appartiene la benignità; Perciocchè tu renderai la retribuzione a ciascuno secondo le sue opere.

62:12 e a te pure, o Signore, appartiene la misericordia; perché tu renderai a ciascuno secondo le sue opere.

62:12 a te pure, o Signore, appartiene la misericordia; perché tu retribuirai ciascuno secondo le sue azioni.

62:12 a te pure, o Signore, appartiene la benignità, perché ripagherai ognuno secondo le sue opere.

 

 

 

 

Indice