Salmo 73

 

 

 

Diodati

Riveduta

Nuova Riveduta

Nuova Diodati

 

 

 

 

73:1 <<Salmo di Asaf.>> CERTAMENTE Iddio è buono ad Israele, A quelli che son puri di cuore.

Salmo di Asaf.

73:1 Certo, Iddio è buono verso Israele, verso quelli che son puri di cuore.

73:1 Salmo di Asaf. Certo, Dio è buono verso Israele, verso quelli che son puri di cuore.

73:1 <<Salmo di Asaf.>> Certamente DIO è buono verso Israele, verso quelli che sono puri di cuore.

73:2 Ora, quant'è a me, quasi che incapparono i miei piedi; Come nulla mancò che i miei passi non isdrucciolassero.

73:2 Ma, quant’è a me, quasi inciamparono i miei piedi; poco mancò che i miei passi non sdrucciolassero.

73:2 Ma quasi inciamparono i miei piedi; poco mancò che i miei passi non scivolassero.

73:2 Ma quanto a me, quasi inciampavano i miei piedi, e poco mancò che i miei passi sdrucciolassero.

73:3 Perciocchè io portava invidia agl'insensati, Veggendo la prosperità degli empi.

73:3 Poiché io portavo invidia agli orgogliosi, vedendo la prosperità degli empi.

73:3 Poiché invidiavo i prepotenti, vedendo la prosperità dei malvagi.

73:3 Poiché portavo invidia ai vanagloriosi, vedendo la prosperità dei malvagi.

73:4 Perciocchè non vi sono alcuni legami alla lor morte; E la lor forza è prosperosa.

73:4 Poiché per loro non vi son dolori, il loro corpo è sano e pingue.

73:4 Poiché per loro non vi son dolori, il loro corpo è sano e ben nutrito.

73:4 Perché non vi sono dolori nella loro morte, e il loro corpo è pingue.

73:5 Quando gli altri uomini sono in travagli, essi non vi son punto; E non ricevono battiture col rimanente degli uomini.

73:5 Non son travagliati come gli altri mortali, né son colpiti come gli altri uomini.

73:5 Non sono tribolati come gli altri mortali, né sono colpiti come gli altri uomini.

73:5 Essi non sono tribolati come gli altri mortali, né sono colpiti come gli altri uomini.

73:6 Perciò, la superbia li cinge a guisa di collana; La violenza li involge come un vestimento.

73:6 Perciò la superbia li cinge a guisa di collana, la violenza li cuopre a guisa di vestito.

73:6 Perciò la superbia li adorna come una collana, la violenza li avvolge come un manto.

73:6 Perciò la superbia li cinge come una collana e la violenza li avvolge come una veste.

73:7 Gli occhi escono loro fuori per lo grasso; Avanzano le immaginazioni del cuor loro.

73:7 Dal loro cuore insensibile esce l’iniquità; le immaginazioni del cuor loro traboccano.

73:7 Gli occhi escono loro fuori dalle orbite per il grasso; dal cuor loro traboccano i cattivi pensieri.

73:7 I loro occhi escono fuori per il grasso e le immaginazioni perverse del loro cuore traboccano.

73:8 Son dissoluti, e per malizia ragionano di oppressare; Parlano da alto.

73:8 Sbeffeggiano e malvagiamente ragionan d’opprimere; parlano altezzosamente.

73:8 Sbeffeggiano e malvagiamente progettano d'opprimere; parlano dall'alto in basso con arroganza.

73:8 Essi scherniscono e tramano perfidamente di opprimere, e parlano con arroganza.

73:9 Mettono la lor bocca dentro al cielo, E la lor lingua passeggia per la terra.

73:9 Metton la loro bocca nel cielo, e la loro lingua passeggia per la terra.

73:9 Alzano la loro bocca fino al cielo, e la loro lingua percorre la terra.

73:9 Dirigono la loro bocca contro il cielo, e la loro lingua percorre la terra.

73:10 Perciò, il popolo di Dio riviene a questo, Veggendo che l'acqua gli è spremuta a bere a pien calice,

73:10 Perciò il popolo si volge dalla loro parte, e beve copiosamente alla loro sorgente,

73:10 Perciò il popolo si volge dalla loro parte, beve abbondantemente alla loro sorgente,

73:10 Perciò la loro gente si volge da quella parte e beve copiosamente alle loro acque,

73:11 E dice: Come può essere che Iddio sappia ogni cosa, E che vi sia conoscimento nell'Altissimo?

73:11 e dice: Com’è possibile che Dio sappia ogni cosa, che vi sia conoscenza nell’Altissimo?

73:11 e dice: «Com'è possibile che Dio sappia ogni cosa, che vi sia conoscenza nell'Altissimo?».

73:11 e dice: «Come è possibile che DIO sappia ogni cosa e che vi sia conoscenza nell'Altissimo?».

73:12 Ecco, costoro son empi, e pur godono pace e tranquillità in perpetuo; Ed accrescono le lor facoltà.

73:12 Ecco, costoro sono empi: eppure, tranquilli sempre, essi accrescono i loro averi.

73:12 Ecco, costoro sono empi; eppure, tranquilli sempre, essi accrescono le loro ricchezze.

73:12 Ecco, costoro sono empi, eppure essi sono sempre tranquilli ed accrescono le loro ricchezze.

73:13 Indarno adunque in vero ho nettato il mio cuore, Ed ho lavate le mie mani nell'innocenza.

73:13 Invano dunque ho purificato il mio cuore, e ho lavato le mie mani nell’innocenza!

73:13 Invano dunque ho purificato il mio cuore e ho lavato le mie mani nell'innocenza!

73:13 Invano dunque ho purificato il mio cuore e ho lavato le mie mani nell'innocenza.

73:14 Poichè son battuto tuttodì, Ed ogni mattina il mio gastigamento si rinnuova.

73:14 Poiché son percosso ogni giorno, e il mio castigo si rinnova ogni mattina.

73:14 Poiché son colpito ogni giorno e il mio tormento si rinnova ogni mattina.

73:14 Poiché sono colpito tutto il giorno e castigato ogni mattina.

73:15 Se io dico: Io ragionerò così; Ecco, io son disleale inverso la generazione de' tuoi figliuoli.

73:15 Se avessi detto: Parlerò a quel modo, ecco, sarei stato infedele alla schiatta de’ tuoi figliuoli.

73:15 Se avessi detto: «Parlerò come loro», ecco, avrei tradito la stirpe dei tuoi figli.

73:15 Se avessi detto: «Parlerò anch'io così», ecco, avrei rinnegato la generazione dei tuoi figli.

73:16 Io ho adunque pensato di volere intender questo; Ma la cosa mi è parsa molto molesta.

73:16 Ho voluto riflettere per intender questo, ma la cosa mi è parsa molto ardua,

73:16 Ho voluto riflettere per comprendere questo, ma la cosa mi è parsa molto ardua,

73:16 Allora ho cercato di comprendere questo, ma la cosa mi è parsa molto difficile.

73:17 Infino a tanto che sono entrato ne' santuari di Dio; Ed ho considerato il fine di coloro.

73:17 finché non sono entrato nel santuario di Dio, e non ho considerata la fine di costoro.

73:17 finché non sono entrato nel santuario di Dio, e non ho considerato la fine di costoro.

73:17 Finché sono entrato nel santuario di DIO e ho considerato la fine di costoro.

73:18 Certo, tu li metti in isdruccioli; Tu li trabocchi in ruine.

73:18 Certo, tu li metti in luoghi sdrucciolevoli, tu li fai cadere in rovina.

73:18 Certo, tu li metti in luoghi sdrucciolevoli, tu li fai cadere in rovina.

73:18 Certo, tu li metti in luoghi sdrucciolevoli e così li fai cadere in rovina.

73:19 Come sono eglino stati distrutti in un momento! Come son venuti meno, e sono stati consumati per casi spaventevoli!

73:19 Come sono stati distrutti in un momento, portati via, consumati per casi spaventevoli!

73:19 Come sono distrutti in un momento, portati via, consumati in circostanze orribili!

73:19 Come sono distrutti in un momento, spazzati via consumati con improvvisi terrori!

73:20 Son come un sogno, dopo che l'uomo si è destato; O Signore, quando tu ti risveglierai, tu sprezzerai la lor vana apparenza.

73:20 Come avviene d’un sogno quand’uno si sveglia, così tu, o Signore, quando ti desterai, sprezzerai la loro vana apparenza.

73:20 Come avviene d'un sogno quand'uno si sveglia, così tu, Signore, quando ti desterai, disprezzerai la loro vana apparenza.

73:20 Come un sogno al risveglio, così tu, o Signore, quando ti risveglierai, disprezzerai la loro vana apparenza.

73:21 Quando il mio cuore era inacerbito, Ed io era punto nelle reni;

73:21 Quando il mio cuore s’inacerbiva ed io mi sentivo trafitto internamente,

73:21 Quando il mio cuore era amareggiato e io mi sentivo trafitto internamente,

73:21 Quando il mio cuore era inacerbito e mi sentivo trafitto internamente,

73:22 Io era insensato, e non aveva conoscimento; Io era inverso te simile alle bestie.

73:22 ero insensato e senza conoscimento; io ero verso di te come una bestia.

73:22 ero insensato e senza intelligenza; io ero di fronte a te come una bestia.

73:22 io ero insensato e senza intendimento; davanti a te ero come una bestia.

73:23 Ma pure io sono stato del continuo teco; Tu mi hai preso per la man destra.

73:23 Ma pure, io resto del continuo con te; tu m’hai preso per la man destra;

73:23 Ma pure, io resto sempre con te; tu m'hai preso per la mano destra;

73:23 Ma pure io sono sempre con te; tu mi hai preso per la mano destra.

73:24 Tu mi condurrai per lo tuo consiglio, E poi mi riceverai in gloria;

73:24 tu mi condurrai col tuo consiglio, e poi mi riceverai in gloria.

73:24 mi guiderai con il tuo consiglio e poi mi accoglierai nella gloria.

73:24 Tu mi guiderai col tuo consiglio e poi mi porterai nella gloria.

73:25 Chi è per me in cielo, fuor che te? Io non voglio altri che te in terra.

73:25 Chi ho io in cielo fuori di te? E sulla terra non desidero che te.

73:25 Chi ho io in cielo fuori di te? E sulla terra non desidero che te.

73:25 Chi ho io in cielo fuor di te? E sulla terra io non desidero altri che te.

73:26 La mia carne ed il mio cuore erano venuti meno: Ma Iddio è la rocca del mio cuore, e la mia parte in eterno.

73:26 La mia carne e il mio cuore posson venir meno, ma Dio è la ròcca del mio cuore e la mia parte in eterno.

73:26 La mia carne e il mio cuore possono venir meno, ma Dio è la rocca del mio cuore e la mia parte di eredità, in eterno.

73:26 La mia carne e il mio cuore possono venir meno, ma DIO è la rocca del mio cuore e la mia parte in eterno.

73:27 Perciocchè, ecco, quelli che si allontanano da te periranno; Tu distruggerai ogni uomo che fornicando si svia da te.

73:27 Poiché, ecco, quelli che s’allontanan da te periranno; tu distruggi chiunque, fornicando, ti abbandona.

73:27 Poiché, ecco, quelli che s'allontanano da te periranno; tu distruggi chiunque ti tradisce e ti abbandona.

73:27 Poiché ecco, quelli che si allontanano da te periranno; tu distruggi tutti quelli che, fornicando, si allontanano da te.

73:28 Ma quant'è a me, egli mi è buono di accostarmi a Dio; Io ho posta nel Signore Iddio la mia confidanza, Per raccontar tutte le opere sue.

73:28 Ma quanto a me, il mio bene è d’accostarmi a Dio; io ho fatto del Signore, dell’Eterno, il mio rifugio, per raccontare, o Dio, tutte le opere tue.

73:28 Ma quanto a me, il mio bene è stare unito a Dio; io ho fatto del Signore, di Dio, il mio rifugio, per raccontare, o Dio, tutte le opere tue.

73:28 Ma quanto a me, il mio bene è di accostarmi a DIO; io ho fatto del Signore, dell'Eterno, il mio rifugio, per raccontare tutte le opere tue.

 

 

 

 

Indice