Salmo 77

 

 

 

Diodati

Riveduta

Nuova Riveduta

Nuova Diodati

 

 

 

 

77:1 <<Salmo di Asaf, dato al Capo de' Musici, de' figliuoli di Iedutun.>> LA mia voce s'indirizza a Dio, ed io grido; La mia voce s'indirizza a Dio, acciocchè egli mi porga l'orecchio.

Per il Capo de’ musici. Secondo Jeduthun. Salmo di Asaf.

77:1 La mia voce s’eleva a Dio, e io grido; la mia voce s’eleva a Dio, ed egli mi porge l’orecchio.

77:1 Al direttore del coro. Secondo Iedutun. Salmo di Asaf. La mia voce sale a Dio e io grido; la mia voce sale a Dio ed egli mi porge l'orecchio.

77:1 <<Al maestro del coro. Per Jeduthun. Salmo di Asaf.>> La mia voce si eleva a DIO e grido; la mia voce si eleva a DIO ed egli mi darà ascolto.

77:2 Nel giorno della mia distretta, io ho cercato il Signore; Le mie mani sono state sparse qua e là di notte, E non hanno avuta posa alcuna; L'anima mia ha rifiutato d'essere consolata.

77:2 Nel giorno della mia distretta, io ho cercato il Signore; la mia mano è stata tesa durante la notte senza stancarsi, l’anima mia ha rifiutato d’esser consolata.

77:2 Nel giorno della mia afflizione ho cercato il Signore; la mia mano è stata tesa durante la notte senza stancarsi, l'anima mia ha rifiutato di essere consolata.

77:2 Nel giorno della mia avversità ho cercato il Signore; durante la notte la mia mano è rimasta protesa senza stancarsi e l'anima mia ha rifiutato di essere consolata.

77:3 Io mi ricordo di Dio, e romoreggio; Io mi lamento, e il mio spirito è angosciato. (Sela.)

77:3 Io mi ricordo di Dio, e gemo; medito, e il mio spirito è abbattuto. Sela.

77:3 Mi ricordo di Dio, e gemo; medito, e il mio spirito è abbattuto. [Pausa]

77:3 Mi ricordo di DIO e gemo; mi lamento e il mio spirito viene meno. (Sela)

77:4 Tu hai ritenuti gli occhi miei in continue vegghie; Io son tutto attonito, e non posso parlare.

77:4 Tu tieni desti gli occhi miei, sono turbato e non posso parlare.

77:4 Tu tieni desti gli occhi miei, sono turbato e non posso parlare.

77:4 Tu mantieni aperte le mie palpebre; sono così turbato che non posso parlare.

77:5 Io ripenso a' giorni antichi, Agli anni da lungo tempo passati.

77:5 Ripenso ai giorni antichi, agli anni da lungo tempo passati.

77:5 Ripenso ai giorni antichi, agli anni da lungo tempo trascorsi.

77:5 Ripenso ai giorni antichi, agli anni dei tempi passati.

77:6 Io mi ricordo come già io sonava; Io medito nel mio cuore di notte, E lo spirito mio va investigando.

77:6 Mi ricordo de’ miei canti durante la notte, medito nel mio cuore, e lo spirito mio va investigando:

77:6 Durante la notte mi ricordo dei miei canti; medito, e il mio spirito si pone delle domande:

77:6 Durante la notte mi ritorna alla mente il mio canto, medito nel mio cuore e il mio spirito investiga.

77:7 Il Signore mi rigetterà egli in perpetuo? E non mi gradirà egli giammai più?

77:7 Il Signore ripudia egli in perpetuo? E non mostrerà egli più il suo favore?

77:7 «Il Signore ci respinge forse per sempre? Non mostrerà più la sua bontà?

77:7 Mi rigetterà il Signore per sempre? E non mi gradirà mai più?

77:8 È la sua benignità venuta meno per sempre mai? È la sua parola mancata per ogni età?

77:8 È la sua benignità venuta meno per sempre? La sua parola ha ella cessato per ogni età?

77:8 La sua misericordia è venuta a mancare per sempre? La sua parola ha cessato per ogni generazione?

77:8 È la sua benignità cessata per sempre e la sua parola venuta meno per le generazioni future?

77:9 Iddio ha egli dimenticato di aver pietà? Ha egli serrate per ira le sue compassioni? (Sela.)

77:9 Iddio ha egli dimenticato d’aver pietà? Ha egli nell’ira chiuse le sue compassioni? Sela.

77:9 Dio ha forse dimenticato di aver pietà? Ha egli soffocato nell'ira il suo amore?». [Pausa]

77:9 Ha DIO forse dimenticato di aver pietà e ha nell'ira posto fine alle sue compassioni? (Sela)

77:10 Io ho adunque detto: Se io son fiacco, Egli è perchè la destra dell'Altissimo è mutata.

77:10 E ho detto: La mia afflizione sta in questo, che la destra dell’Altissimo è mutata.

77:10 Ho detto: «La mia afflizione sta in questo, che la destra dell'Altissimo è mutata».

77:10 Io ho detto: «Il motivo della mia afflizione è che la destra dell'Altissimo è mutata».

77:11 Io mi rammemoro le opere del Signore; Perciocchè io mi riduco a memoria le tue maraviglie antiche;

77:11 Io rievocherò la memoria delle opere dell’Eterno; sì, ricorderò le tue maraviglie antiche,

77:11 Io rievocherò i prodigi del SIGNORE; sì, ricorderò le tue meraviglie antiche,

77:11 Ricorderò le opere dell'Eterno, sì, ricorderò le tue meraviglie dei tempi passati,

77:12 E medito tutti i tuoi fatti, E ragiono delle tue operazioni.

77:12 mediterò su tutte le opere tue, e ripenserò alle tue gesta.

77:12 mediterò su tutte le opere tue e ripenserò alle tue gesta.

77:12 mediterò su tutte le tue opere e considererò le tue gesta.

77:13 O Dio, le tue vie si veggono nel Santuario; Chi è dio grande, come Iddio?

77:13 O Dio, le tue vie son sante; qual è l’Iddio grande come Dio?

77:13 O Dio, le tue vie son sante; quale Dio è grande come il nostro Dio?

77:13 O DIO, la tua via è santa; quale Dio è grande come DIO?

77:14 Tu sei l'Iddio che fai maraviglie; Tu hai fatta conoscere la tua forza fra i popoli.

77:14 Tu sei l’Iddio che fai maraviglie; tu hai fatto conoscere la tua forza fra i popoli.

77:14 Tu sei il Dio che opera meraviglie; tu hai fatto conoscere la tua forza tra i popoli.

77:14 Tu sei il Dio che compie meraviglie; tu hai fatto conoscere la tua forza fra i popoli.

77:15 Tu hai, col tuo braccio, riscosso il tuo popolo; I figliuoli di Giacobbe e di Giuseppe. (Sela.)

77:15 Tu hai, col tuo braccio, redento il tuo popolo, i figliuoli di Giacobbe e di Giuseppe. Sela.

77:15 Con il tuo braccio hai riscattato il tuo popolo, i figli di Giacobbe e di Giuseppe. [Pausa]

77:15 Col tuo braccio hai riscattato il tuo popolo, i figli di Giacobbe e di Giuseppe. (Sela)

77:16 Le acque ti videro, o Dio; Le acque ti videro, e furono spaventate; Gli abissi eziandio tremarono.

77:16 Le acque ti videro, o Dio; le acque ti videro e furono spaventate; anche gli abissi tremarono.

77:16 Le acque ti videro, o Dio; le acque ti videro e furono spaventate; anche gli oceani tremarono.

77:16 Le acque ti videro, o DIO, le acque ti videro e furono spaventate; anche gli abissi tremarono.

77:17 Le nubi versarono diluvi d'acque; I cieli tuonarono; I tuoi strali eziandio andarono attorno.

77:17 Le nubi versarono diluvi d’acqua; i cieli tuonarono; ed anche i tuoi strali volarono da ogni parte.

77:17 Le nubi versarono diluvi d'acqua; i cieli tonarono; e anche le tue saette guizzarono da ogni parte.

77:17 Le nubi versarono diluvi d'acqua, i cieli tuonarono e le tue saette guizzarono.

77:18 Il suon de' tuoi tuoni fu per lo giro del cielo; I folgori alluminarono il mondo; La terra fu smossa, e tremò.

77:18 La voce del tuo tuono era nel turbine; i lampi illuminarono il mondo; la terra fu scossa e tremò.

77:18 Il fragore dei tuoni era nel turbine; i lampi illuminarono il mondo; la terra fu scossa e tremò.

77:18 Il fragore del tuo tuono era nel turbine, i lampi illuminarono il mondo e la terra fu scossa e tremò.

77:19 La tua via fu per mezzo il mare, E il tuo sentiero per mezzo le grandi acque; E le tue pedate non furono riconosciute.

77:19 La tua via fu in mezzo al mare, i tuoi sentieri in mezzo alle grandi acque, e le tue orme non furon riconosciute.

77:19 Tu apristi la tua via in mezzo al mare, i tuoi sentieri in mezzo alle grandi acque e le tue orme non furono visibili.

77:19 Apristi la tua via in mezzo al mare, il tuo sentiero in mezzo alle grandi acque, e le tue orme non furono riconosciute.

77:20 Tu conducesti il tuo popolo, come una greggia, Per man di Mosè e d'Aaronne.

77:20 Tu conducesti il tuo popolo come un gregge, per mano di Mosè e d’Aaronne.

77:20 Tu guidasti il tuo popolo come un gregge, per mano di Mosè e d'Aaronne.

77:20 Tu guidasti il tuo popolo come un gregge per mano di Mosè e di Aaronne.

 

 

 

 

Indice