Salmo 92

 

 

 

Diodati

Riveduta

Nuova Riveduta

Nuova Diodati

 

 

 

 

92:1 <<Salmo di cantico per il giorno del sabato.>> EGLI è una bella cosa di celebrare il Signore, E di salmeggiare al tuo Nome, o Altissimo;

Salmo. Canto per il giorno del sabato.

92:1 Buona cosa è celebrare l’Eterno, e salmeggiare al tuo nome, o Altissimo;

92:1 Salmo. Canto per il giorno del sabato. È bello celebrare il SIGNORE e cantare le tue lodi, o Altissimo;

92:1 <<Salmo. Cantico per il giorno del sabato.>> È bello celebrare l'Eterno, e cantare le lodi al tuo nome, o Altissimo;

92:2 Di predicare per ogni mattina la tua benignità, E la tua verità tutte le notti;

92:2 proclamare la mattina la tua benignità, e la tua fedeltà ogni notte,

92:2 proclamare al mattino la tua bontà, e la tua fedeltà ogni notte,

92:2 proclamare al mattino la tua benignità e la tua fedeltà ogni notte,

92:3 In sul decacordo, e in sul saltero; Con canto di voce, giunto alla cetera.

92:3 sul decacordo e sul saltèro, con l’accordo solenne dell’arpa!

92:3 sulla lira a dieci corde e sulla cetra, con la melodia dell'arpa!

92:3 sull'arpa a dieci corde, sulla lira e con la melodia della cetra.

92:4 Perciocchè, o Signore, tu mi hai rallegrato colle tue opere; Io giubilo ne' fatti delle tue mani.

92:4 Poiché, o Eterno, tu m’hai rallegrato col tuo operare; io celebro con giubilo le opere delle tue mani.

92:4 Poiché tu m'hai rallegrato con le tue meraviglie, o SIGNORE; io canto di gioia per le opere delle tue mani.

92:4 Poiché tu mi hai rallegrato con ciò che hai fatto, io esulto per le opere delle tue mani.

92:5 Quanto son grandi, o Signore, le tue opere! I tuoi pensamenti son grandemente profondi.

92:5 Come son grandi le tue opere, o Eterno! I tuoi pensieri sono immensamente profondi.

92:5 Come son grandi le tue opere, o SIGNORE! Come sono profondi i tuoi pensieri!

92:5 Quanto sono grandi le tue opere, o Eterno, come sono profondi i tuoi pensieri!

92:6 L'uomo stolto non conosce, E il pazzo non intende questo:

92:6 L’uomo insensato non conosce e il pazzo non intende questo:

92:6 L'uomo insensato non conosce e lo stolto non intende questo:

92:6 L'uomo insensato non conosce e lo stolto non intende questo:

92:7 Che gli empi germogliano come l'erba, E che tutti gli operatori d'iniquità fioriscono, Per perire in eterno.

92:7 che gli empi germoglian come l’erba e gli operatori d’iniquità fioriscono, per esser distrutti in perpetuo.

92:7 che gli empi germogliano come l'erba e tutti i malfattori fioriscono per essere distrutti in eterno.

92:7 che gli empi germogliano come l'erba, e tutti gli operatori d'iniquità fioriscono per essere distrutti in eterno.

92:8 Ma tu, o Signore, Sei l'Eccelso in eterno.

92:8 Ma tu, o Eterno, siedi per sempre in alto.

92:8 Ma tu, o SIGNORE, siedi per sempre in alto.

92:8 Ma tu, o Eterno, rimani l'Eccelso per sempre.

92:9 Perciocchè, ecco, i tuoi nemici, o Signore; Perciocchè, ecco, i tuoi nemici periranno; E tutti gli operatori d'iniquità saranno dissipati.

92:9 Poiché, ecco, i tuoi nemici, o Eterno, ecco, i tuoi nemici periranno, tutti gli operatori d’iniquità saranno dispersi.

92:9 Poiché, ecco, i tuoi nemici, o SIGNORE, ecco, i tuoi nemici periranno e i malfattori saranno dispersi.

92:9 Poiché ecco, i tuoi nemici, o Eterno, poiché ecco, i tuoi nemici periranno e tutti gli operatori d'iniquità saranno dispersi.

92:10 Ma tu alzerai il mio corno, come quello di un liocorno; Io sarò unto d'olio verdeggiante.

92:10 Ma tu mi dai la forza del bufalo; io son unto d’olio fresco.

92:10 Ma tu mi dai la forza del bufalo; io sono cosparso d'olio fresco.

92:10 Ma tu mi hai dato la forza pari a quella del bufalo, tu mi hai unto di olio fresco.

92:11 E l'occhio mio riguarderà i miei nemici; E le mie orecchie udiranno ciò che io desidero de' maligni Che si levano contro a me.

92:11 L’occhio mio si compiace nel veder la sorte di quelli che m’insidiano, le mie orecchie nell’udire quel che avviene ai malvagi che si levano contro di me.

92:11 I miei occhi hanno visto la rovina di quelli che m'insidiano; il mio orecchio ha udito la disfatta dei malvagi che si avventano contro di me.

92:11 E i miei occhi vedranno la sconfitta dei miei nemici e i miei orecchi udranno della disfatta dei malvagi che si levano contro di me.

92:12 Il giusto fiorirà come la palma, Crescerà come il cedro nel Libano.

92:12 Il giusto fiorirà come la palma, crescerà come il cedro sul Libano.

92:12 Il giusto fiorirà come la palma, crescerà come il cedro del Libano.

92:12 Il giusto fiorirà come la palma, crescerà come il cedro del Libano.

92:13 Quelli che saran piantati nella Casa del Signore Fioriranno ne' cortili del nostro Dio.

92:13 Quelli che son piantati nella casa dell’Eterno fioriranno nei cortili del nostro Dio.

92:13 Quelli che son piantati nella casa del SIGNORE fioriranno nei cortili del nostro Dio.

92:13 Quelli che sono piantati nella casa dell'Eterno fioriranno nei cortili del nostro DIO.

92:14 Nell'estrema vecchiezza ancor frutteranno, E saranno prosperi e verdeggianti;

92:14 Porteranno ancora del frutto nella vecchiaia; saranno pieni di vigore e verdeggianti,

92:14 Porteranno ancora frutto nella vecchiaia; saranno pieni di vigore e verdeggianti,

92:14 Porteranno ancora frutto nella vecchiaia e saranno prosperi e verdeggianti,

92:15 Per predicare che il Signore, la mia Rocca, è diritto; E che non vi è alcuna iniquità in lui.

92:15 per annunziare che l’Eterno è giusto; egli è la mia ròcca, e non v’è ingiustizia in lui.

92:15 per annunziare che il SIGNORE è giusto; egli è la mia rocca, e non v'è ingiustizia in lui.

92:15 per proclamare che l'Eterno è giusto; egli è la mia Rocca e non vi è alcuna ingiustizia in lui.

 

 

 

 

Indice