Salmo 107

 

 

 

Diodati

Riveduta

Nuova Riveduta

Nuova Diodati

 

 

 

 

107:1 CELEBRATE il Signore; perciocchè egli è buono. Perciocchè la sua benignità dura in eterno.

107:1 Celebrate l’Eterno, perch’egli è buono, perché la sua benignità dura in eterno!

107:1 Celebrate il SIGNORE, perch'egli è buono, perché la sua bontà dura in eterno!

107:1 Celebrate l'Eterno, perché egli è buono, perché la sua benignità dura in eterno.

107:2 Così dicano quelli che sono stati riscattati dal Signore, I quali egli ha riscossi di distretta.

107:2 Così dicano i riscattati dall’Eterno, ch’egli ha riscattati dalla mano dell’avversario

107:2 Così dicano i riscattati del SIGNORE, ch'egli liberò dalla mano dell'avversario

107:2 Così dicano i riscattati dall'Eterno, che egli ha liberato dalla mano dell'avversario,

107:3 E li ha raccolti da' diversi paesi, Dal Levante e dal Ponente; dal Settentrione e dal mare.

107:3 e raccolti da tutti i paesi, dal levante e dal ponente, dal settentrione e dal mezzogiorno.

107:3 e riunì da tutti i paesi, da oriente e da occidente, da settentrione e da mezzogiorno.

107:3 e ha raccolto da vari paesi, da oriente e da occidente, da settentrione e da mezzogiorno.

107:4 Essi andavano errando per deserti, per cammini di solitudine; Non trovavano città abitata.

107:4 Essi andavano errando nel deserto per vie desolate; non trovavano città da abitare.

107:4 Essi vagavano nel deserto per vie desolate; non trovavano città dove poter abitare.

107:4 Essi andavano errando nel deserto, in luoghi desolati, e non trovavano alcuna città da abitare.

107:5 Erano affamati ed assetati; L'anima loro spasimava in loro.

107:5 Affamati e assetati, l’anima veniva meno in loro.

107:5 Soffrivano la fame e la sete, l'anima veniva meno in loro.

107:5 Affamati e assetati, la vita veniva meno in loro.

107:6 Ma, avendo gridato al Signore, mentre erano in distretta, Egli li ha tratti fuor delle loro angosce;

107:6 Allora gridarono all’Eterno nella loro distretta, ed ei li trasse fuori dalle loro angosce.

107:6 Ma nella loro angoscia gridarono al SIGNORE ed egli li liberò dalle loro tribolazioni.

107:6 Ma nella loro avversità gridarono all'Eterno, ed egli li liberò dalle loro angosce;

107:7 E li ha condotti per diritto cammino, Per andare in città abitata.

107:7 Li condusse per la diritta via perché giungessero a una città da abitare.

107:7 Li condusse per la retta via, perché giungessero a una città da abitare.

107:7 e li condusse per la diritta via, perché giungessero a una città da abitare.

107:8 Celebrino adunque appo il Signore la sua benignità, E le sue maraviglie appo i figliuoli degli uomini.

107:8 Celebrino l’Eterno per la sua benignità, e per le sue maraviglie a pro dei figliuoli degli uomini!

107:8 Celebrino il SIGNORE per la sua bontà e per i suoi prodigi in favore degli uomini!

107:8 Celebrino l'Eterno per la sua benignità e per le sue meraviglie in favore dei figli degli uomini.

107:9 Perciocchè egli ha saziata l'anima assetata, Ed ha empiuta di beni l'anima affamata.

107:9 Poich’egli ha saziato l’anima assetata, ed ha ricolmato di beni l’anima affamata.

107:9 Poich'egli ha ristorato l'anima assetata e ha colmato di beni l'anima affamata.

107:9 Poiché egli ha saziato l'anima assetata e ha ricolmato di beni l'anima affamata.

107:10 Così dicano quelli che dimoravano in tenebre ed in ombra di morte, Prigioni, ritenuti in afflizione, e ne' ferri.

107:10 Altri dimoravano in tenebre e in ombra di morte, prigionieri nell’afflizione e nei ferri,

107:10 Altri dimoravano in tenebre e in ombra di morte, prigionieri nell'afflizione e nelle catene,

107:10 Altri dimoravano nelle tenebre e nell'ombra di morte, prigionieri nell'afflizione e nelle catene,

107:11 Perciocchè erano stati ribelli alle parole del Signore, Ed avevano sprezzato il consiglio dell'Altissimo;

107:11 perché s’erano ribellati alle parole di Dio e aveano sprezzato il consiglio dell’altissimo;

107:11 perché si erano ribellati alle parole di Dio e avevano disprezzato gli avvertimenti dell'Altissimo;

107:11 perché si erano ribellati alle parole di Dio e avevano disprezzato il consiglio dell'Altissimo;

107:12 Onde egli aveva abbattuto il cuor loro con affanni, Ed erano caduti; e non vi era alcuno che li soccorresse.

107:12 ond’egli abbatté il cuor loro con affanno; essi caddero, e non ci fu alcuno che li soccorresse.

107:12 perciò egli umiliò i loro cuori nella sofferenza; essi caddero, e nessuno li soccorse.

107:12 per cui egli abbattè il cuor loro con affanni; essi caddero, e non vi fu alcuno che li soccorse.

107:13 Ma, avendo gridato al Signore, mentre erano in distretta, Egli li ha salvati dalle loro angosce;

107:13 Allora gridarono all’Eterno nella loro distretta, e li salvò dalle loro angosce;

107:13 Gridarono al SIGNORE nella loro angoscia ed egli li salvò dalle loro tribolazioni;

107:13 Ma nella loro avversità gridarono all'Eterno, ed egli li salvò dalle loro angosce,

107:14 E li ha tratti fuor delle tenebre, e dell'ombra della morte; Ed ha rotti i lor legami.

107:14 li trasse fuori dalle tenebre e dall’ombra di morte, e ruppe i loro legami.

107:14 li fece uscire dalle tenebre e dall'ombra di morte, spezzò le loro catene.

107:14 li trasse fuori dalle tenebre e dall'ombra di morte e spezzò i loro legami.

107:15 Celebrino adunque appo il Signore la sua benignità, E le sue maraviglie appo i figliuoli degli uomini.

107:15 Celebrino l’Eterno per la sua benignità, e per le sue maraviglie a pro dei figliuoli degli uomini!

107:15 Celebrino il SIGNORE per la sua bontà e per i suoi prodigi in favore degli uomini!

107:15 Celebrino l'Eterno per la sua benignità e per le sue meraviglie in favore dei figli degli uomini,

107:16 Perciocchè egli ha rotte le porte di rame, Ed ha spezzate le sbarre di ferro.

107:16 Poich’egli ha rotte le porte di rame, e ha spezzato le sbarre di ferro.

107:16 Poich'egli ha sfondato porte di bronzo e ha spezzato sbarre di ferro.

107:16 perché egli ha abbattuto le porte di bronzo e ha spezzato le sbarre di ferro.

107:17 Così dicano gli stolti, ch'erano afflitti per li lor misfatti, Ne' quali camminavano, e per le loro iniquità.

107:17 Degli stolti erano afflitti per la loro condotta ribelle e per le loro iniquità.

107:17 Soffrivano, gli stolti, per il loro comportamento ribelle, e per le proprie colpe;

107:17 Degli stolti soffrivano per il loro comportamento ribelle e per i loro peccati;

107:18 La cui anima abbominava ogni cibo; Ed erano giunti fino alle porte della morte.

107:18 L’anima loro abborriva ogni cibo, ed eran giunti fino alle porte della morte.

107:18 l'anima loro rifiutava qualsiasi cibo, ed erano giunti fino alle soglie della morte.

107:18 essi detestavano ogni cibo ed erano giunti alle soglie della morte,

107:19 Ma, avendo gridato al Signore, mentre erano in distretta, Egli li ha salvati dalle loro angosce.

107:19 Allora gridarono all’Eterno nella loro distretta, e li salvò dalle loro angosce.

107:19 Nell'angoscia, gridarono al SIGNORE ed egli li liberò dalle loro tribolazioni.

107:19 ma nella loro avversità gridarono all'Eterno, ed egli li salvò dalle loro angosce.

107:20 Egli ha mandata la sua parola, e li ha sanati, E liberati dalle lor malattie mortali.

107:20 Mandò la sua parola e li guarì, e li scampò dalla fossa.

107:20 Mandò la sua parola, li guarì e li salvò dalla morte.

107:20 Egli mandò la sua parola e li guarì, li scampò dalla fossa.

107:21 Celebrino adunque appo il Signore la sua benignità, E le sue maraviglie appo i figliuoli degli uomini.

107:21 Celebrino l’Eterno per la sua benignità, e per le sue maraviglie a pro dei figliuoli degli uomini!

107:21 Celebrino il SIGNORE per la sua bontà e per i suoi prodigi in favore degli uomini!

107:21 Celebrino l'Eterno per la sua benignità e per le sue meraviglie in favore dei figli degli uomini.

107:22 E sacrifichino sacrificii di lode, E raccontino le sue opere con giubilo.

107:22 Offrano sacrifizi di lode, e raccontino le sue opere con giubilo!

107:22 Offrano sacrifici di lode e raccontino le sue opere con gioia!

107:22 Offrano sacrifici di lode e raccontino le sue opere con canti di gioia.

107:23 Così dicano quelli che scendono nel mare sopra navi, Che fanno traffico su per le grandi acque.

107:23 Ecco quelli che scendon nel mare su navi, che trafficano sulle grandi acque;

107:23 Quelli che solcano il mare su navi e trafficano sulle grandi acque,

107:23 Quelli che scendono in mare sulle navi e che fanno commercio sulle grandi acque,

107:24 Essi veggono le opere del Signore, E le sue maraviglie nel profondo mare.

107:24 essi veggono le opere dell’Eterno e le sue maraviglie nell’abisso.

107:24 vedono le opere del SIGNORE e le sue meraviglie negli abissi marini.

107:24 vedono le opere dell'Eterno e le sue meraviglie negli abissi del mare.

107:25 Perciocchè, alla sua parola, egli fa levare il vento di tempesta, Il quale alza le onde di esso.

107:25 Poich’egli comanda e fa levare il vento di tempesta, che solleva le onde del mare.

107:25 Egli comanda, e fa soffiare la tempesta che solleva le onde.

107:25 Poiché egli comanda e fa levare un vento di tempesta, che solleva le onde del mare.

107:26 Salgono al cielo, poi scendono agli abissi; L'anima loro si strugge di male.

107:26 Salgono al cielo, scendono negli abissi; l’anima loro si strugge per l’angoscia.

107:26 Salgono al cielo, scendono negli abissi; l'anima loro vien meno per l'angoscia.

107:26 Essi salgono fino al cielo e sprofondano negli abissi; la loro anima viene meno per l'angoscia.

107:27 Saltano, e traballano come un ebbro; E perdono tutto il lor senno.

107:27 Traballano e barcollano come un ubriaco, e tutta la loro saviezza vien meno.

107:27 Traballano, barcollano come ubriachi e tutta la loro abilità svanisce.

107:27 Barcollano e traballano come degli ubriachi, e non sanno più che fare.

107:28 Ma, gridando al Signore, mentre sono in distretta, Egli li trae fuor delle loro angosce.

107:28 Ma, gridando essi all’Eterno nella loro distretta, egli li trae fuori dalle loro angosce.

107:28 Ma nell'angoscia gridano al SIGNORE ed egli li libera dalle loro tribolazioni.

107:28 Ma nella loro avversità gridano all'Eterno, ed egli li trae fuori dalle loro angosce.

107:29 Egli acqueta la tempesta, E le onde loro si fermano.

107:29 Egli muta la tempesta in quiete, e le onde si calmano.

107:29 Egli riduce la tempesta al silenzio e le onde del mare si calmano.

107:29 Egli riduce la tempesta a un mormorio e le sue onde son fatte tacere.

107:30 Ed essi si rallegrano che sono acquetate; Ed egli li conduce al porto da loro desiderato.

107:30 Essi si rallegrano perché si sono calmate, ed ei li conduce al porto da loro desiderato.

107:30 Si rallegrano alla vista delle acque calme, ed egli li conduce al porto tanto sospirato.

107:30 Al loro acquetarsi essi si rallegrano, ed egli li conduce al porto da loro desiderato.

107:31 Celebrino adunque appo il Signore la sua benignità, E le sue maraviglie appo i figliuoli degli uomini.

107:31 Celebrino l’Eterno per la sua benignità, e per le sue maraviglie a pro dei figliuoli degli uomini!

107:31 Celebrino il SIGNORE per la sua bontà e per i suoi prodigi in favore degli uomini.

107:31 Celebrino l'Eterno per la sua benignità e per le sue meraviglie in favore dei figli degli uomini;

107:32 Ed esaltinlo nella raunanza del popolo, E laudinlo nel concistoro degli anziani.

107:32 Lo esaltino nell’assemblea del popolo, e lo lodino nel consiglio degli anziani!

107:32 Lo esaltino nell'assemblea del popolo e lo lodino nel consiglio degli anziani!

107:32 lo esaltino nell'assemblea del popolo e lo lodino nel consiglio degli anziani.

107:33 Egli riduce i fiumi in deserto, E le vene delle acque in luoghi aridi;

107:33 Egli cambia i fiumi in deserto, e le fonti dell’acqua in luogo arido;

107:33 Egli muta i fiumi in deserto e le fonti d'acqua in luoghi aridi;

107:33 Egli cambia i fiumi in deserto e le sorgenti d'acqua in luoghi aridi,

107:34 La terra fertile in salsuggine, Per la malvagità de' suoi abitanti.

107:34 la terra fertile in pianura di sale, per la malvagità de’ suoi abitanti.

107:34 la terra fertile in pianura di sale, per la malvagità dei suoi abitanti.

107:34 la terra fertile in luogo arido per la malvagità dei suoi abitanti.

107:35 Egli riduce i deserti in guazzi d'acque. E la terra arida in vene d'acque;

107:35 Egli cambia il deserto in uno stagno, e la terra arida in fonti d’acqua.

107:35 Egli muta il deserto in lago e la terra arida in fonti d'acqua.

107:35 Egli cambia il deserto in lago e la terra arida in sorgenti d'acqua.

107:36 E fa quivi abitar gli affamati, I quali vi fondano città da abitare.

107:36 Egli fa quivi abitar gli affamati ed essi fondano una città da abitare.

107:36 Lì fa risiedere gli affamati ed essi fondano una città da abitare.

107:36 Là egli fa abitare gli affamati, ed essi innalzano una città da abitare,

107:37 E seminano campi, e piantano vigne, Che producono rendita di frutto.

107:37 Vi seminano campi e vi piantano vigne, e ne raccolgono frutti abbondanti.

107:37 Vi seminano campi e vi piantano vigne e ne raccolgono frutti abbondanti.

107:37 vi seminano campi e vi piantano vigne che producono un abbondante raccolto.

107:38 Ed egli li benedice, e moltiplicano grandemente; Ed egli non iscema i lor bestiami.

107:38 Egli li benedice talché moltiplicano grandemente, ed egli non lascia scemare il loro bestiame.

107:38 Egli li benedice perché crescano di numero e non lascia diminuire il loro bestiame.

107:38 Egli li benedice e moltiplicano grandemente, ed egli non fa diminuire il loro bestiame.

107:39 Poi vengono al meno, e sono abbassati Per distretta, per avversità, e per affanni.

107:39 Ma poi sono ridotti a pochi, umiliati per l’oppressione, per l’avversità e gli affanni.

107:39 Ma poi, ridotti a pochi, sono umiliati per l'oppressione, per l'avversità e gli affanni.

107:39 Ma poi vengono ridotti a pochi e sono indeboliti per l'oppressione, l'avversità e gli affanni.

107:40 Egli spande lo sprezzo sopra i nobili, E li fa andare errando per luoghi deserti, ove non vi è via alcuna.

107:40 Egli spande lo sprezzo sui principi, e li fa errare per deserti senza via;

107:40 Egli getta il disprezzo sui potenti e li fa errare per deserti senza strade;

107:40 Egli getta il disprezzo sui principi e li fa errare per luoghi deserti, dove non c'è via alcuna.

107:41 E innalza il bisognoso dalla miseria, E fa che le famiglie moltiplicano a guisa di gregge.

107:41 ma innalza il povero traendolo dall’afflizione, e fa moltiplicar le famiglie a guisa di gregge.

107:41 ma solleva il povero dalla miseria e rende le famiglie numerose come greggi.

107:41 Ma solleva il bisognoso dalla miseria e accresce le loro famiglie come un gregge.

107:42 Gli uomini diritti, veggendo queste cose, si rallegrano; Ma ogni iniquità si tura la bocca.

107:42 Gli uomini retti lo vedono e si rallegrano, ed ogni iniquità ha la bocca chiusa.

107:42 Gli uomini retti lo vedono, si rallegrano e ogni malvagio ha la bocca chiusa.

107:42 Gli uomini retti vedono questo e si rallegrano, ma tutti i malvagi hanno la bocca chiusa.

107:43 Chi è savio? osservi queste cose, E consideri le benignità del Signore.

107:43 Chi è savio osservi queste cose, e consideri la benignità dell’Eterno.

107:43 Chi è saggio osservi queste cose e consideri la bontà del SIGNORE.

107:43 Chi è saggio osservi queste cose e consideri la benignità dell'Eterno.

 

 

 

 

Indice