Proverbi capitolo 11

 

 

 

Diodati

Riveduta

Nuova Riveduta

Nuova Diodati

 

 

 

 

11:1 Le bilance false sono cosa abbominevole al Signore; Ma il peso giusto gli è cosa grata.  

11:1 La bilancia falsa è un abominio per l’Eterno, ma il peso giusto gli è grato.

11:1 La bilancia falsa è un abominio per il SIGNORE, ma il peso giusto gli è gradito.

11:1 La bilancia falsa è un abominio per l'Eterno, ma il peso giusto gli è gradito.

11:2 Venuta la superbia, viene l'ignominia; Ma la sapienza è con gli umili.  

11:2 Venuta la superbia, viene anche l’ignominia; ma la sapienza è con gli umili.

11:2 Venuta la superbia, viene anche l'infamia; ma la saggezza è con gli umili.

11:2 Quando viene la superbia, viene anche il disonore; ma la sapienza è con gli umili.

11:3 L'integrità degli uomini diritti li conduce; Ma la perversità de' disleali li distrugge.  

11:3 L’integrità degli uomini retti li guida, ma la perversità dei perfidi è la loro rovina.

11:3 L'integrità degli uomini retti li guida, ma la perversità dei perfidi è la loro rovina.

11:3 L'integrità degli uomini retti li guida, ma la perversità dei perfidi li distruggerà.

11:4 Le ricchezze non gioveranno al giorno dell'indegnazione; Ma la giustizia riscoterà da morte.  

11:4 Le ricchezze non servono a nulla nel giorno dell’ira, ma la giustizia salva da morte.

11:4 Le ricchezze non servono a nulla nel giorno dell'ira, ma la giustizia salva dalla morte.

11:4 Le ricchezze non giovano affatto nel giorno dell'ira, ma la giustizia salva da morte.

11:5 La giustizia dell'uomo intiero addirizza la via di esso; Ma l'empio caderà per la sua empietà.  

11:5 La giustizia dell’uomo integro gli appiana la via, ma l’empio cade per la sua empietà.

11:5 La giustizia dell'uomo integro gli appiana la via, ma l'empio cade per la sua empietà.

11:5 La giustizia dell'uomo integro gli appiana la via, ma l'empio cade per la sua empietà.

11:6 La giustizia degli uomini diritti li riscoterà; Ma i disleali saranno presi per la lor propria malizia.  

11:6 La giustizia degli uomini retti li libera, ma i perfidi restan presi nella loro propria malizia.

11:6 La giustizia degli uomini retti li libera, ma i perfidi restano presi nella loro malizia.

11:6 La giustizia degli uomini retti li libera, ma i perfidi saranno presi nella loro stessa malvagità.

11:7 Quando l'uomo empio muore, la sua aspettazione perisce; E la speranza ch'egli aveva concepita delle sue forze è perduta.  

11:7 Quando un empio muore, la sua speranza perisce, e l’aspettazione degl’iniqui è annientata.

11:7 Quando un empio muore, la sua speranza perisce, e l'attesa degli empi è annientata.

11:7 Quando un empio muore, la sua speranza perisce, e l'attesa degli ingiusti svanisce.

11:8 Il giusto è tratto fuor di distretta; Ma l'empio viene in luogo suo.  

11:8 Il giusto è tratto fuor dalla distretta, e l’empio ne prende il posto.

11:8 Il giusto è salvato dalla tribolazione, e l'empio ne prende il posto.

11:8 Il giusto è liberato dall'avversità, ma l'empio ne prende il posto.

11:9 L'ipocrita corrompe il suo prossimo con la sua bocca; Ma i giusti ne son liberati per conoscimento.  

11:9 Con la sua bocca l’ipocrita rovina il suo prossimo, ma i giusti sono liberati dalla loro perspicacia.

11:9 Con la sua bocca l'ipocrita rovina il suo prossimo, ma i giusti sono liberati grazie alla loro scienza.

11:9 Con la sua bocca l'ipocrita manda in rovina il suo prossimo, ma i giusti sono liberati a motivo della loro conoscenza.

11:10 La città festeggia del bene de' giusti; Ma vi è giubilo quando gli empi periscono.  

11:10 Quando i giusti prosperano, la città gioisce; ma quando periscono gli empi son gridi di giubilo.

11:10 Quando i giusti prosperano, la città gioisce; quando periscono gli empi sono grida di esultanza.

11:10 Quando i giusti prosperano, la città gioisce; ma quando periscono gli empi ci sono grida di gioia.

11:11 La città è innalzata per la benedizione degli uomini diritti; Ma è sovvertita per la bocca degli empi.  

11:11 Per la benedizione degli uomini retti la città è esaltata, ma è sovvertita dalla bocca degli empi.

11:11 Con la benedizione dei giusti si costruisce una città, ma con la bocca degli empi essa viene diroccata.

11:11 Per la benedizione degli uomini retti la città è innalzata, ma per la bocca degli empi va in rovina.

11:12 Chi sprezza il suo prossimo è privo di senno; Ma l'uomo prudente tace.  

11:12 Chi sprezza il prossimo è privo di senno, ma l’uomo accorto tace.

11:12 Chi disprezza il prossimo è privo di senno, ma l'uomo prudente tace.

11:12 Chi disprezza il suo prossimo è privo di senno, ma l'uomo prudente tace.

11:13 Colui che va sparlando palesa il segreto; Ma chi è leale di spirito cela la cosa.  

11:13 Chi va sparlando svela i segreti, ma chi ha lo spirito leale tien celata la cosa.

11:13 Chi va sparlando svela i segreti, ma chi ha lo spirito leale tiene celata la cosa.

11:13 Chi va in giro sparlando svela i segreti, ma chi ha lo spirito leale cela la cosa.

11:14 Il popolo cade in ruina dove non son consigli; Ma vi è salute in moltitudine di consiglieri.  

11:14 Quando manca una savia direzione il popolo cade; nel gran numero de’ consiglieri sta la salvezza.

11:14 Quando manca una saggia direzione il popolo cade; nel gran numero dei consiglieri sta la salvezza.

11:14 Senza una saggia guida il popolo cade, ma nel gran numero di consiglieri c'è salvezza.

11:15 L'uomo certamente sofferirà del male, se fa sicurtà per lo strano; Ma chi odia i mallevadori è sicuro.  

11:15 Chi si fa mallevadore d’un altro ne soffre danno, ma chi odia la mallevadoria è sicuro.

11:15 Chi si fa garante per un altro ne soffre danno, ma chi odia farsi garante per la condotta altrui è tranquillo.

11:15 Chi si fa garante per un estraneo ne soffrirà danno, ma chi rifiuta di dar la mano come garanzia è sicuro.

11:16 La donna graziosa otterrà gloria, Come i possenti ottengono ricchezze.  

11:16 La donna graziosa ottiene la gloria, e gli uomini forti ottengon la ricchezza.

11:16 La donna che ha grazia riceve onore, e gli uomini forti ottengono la ricchezza.

11:16 La donna graziosa ottiene la gloria, e gli uomini violenti ottengono ricchezze.

11:17 L'uomo benigno fa bene a sè stesso; Ma il crudele conturba la sua propria carne.  

11:17 L’uomo benigno fa del bene a se stesso, ma il crudele tortura la sua propria carne.

11:17 L'uomo buono fa del bene a se stesso, ma il crudele tortura la sua propria carne.

11:17 L'uomo misericordioso fa bene a se stesso, ma il crudele tormenta la sua stessa carne.

11:18 L'empio fa un'opera fallace; Ma vi è un premio sicuro per colui che semina giustizia.  

11:18 L’empio fa un’opera fallace, ma chi semina giustizia ha una ricompensa sicura.

11:18 L'empio fa un'opera illusoria, ma chi semina giustizia ha una ricompensa sicura.

11:18 L'empio realizza un guadagno fallace, ma chi semina giustizia avrà una ricompensa sicura.

11:19 Così è la giustizia a vita, Come chi procaccia il male lo procaccia alla sua morte.  

11:19 Così la giustizia mena alla vita, ma chi va dietro al male s’incammina alla morte.

11:19 Così la giustizia conduce alla vita, ma chi va dietro al male si avvia verso la morte.

11:19 Come la giustizia conduce alla vita, così chi va dietro al male si procura la morte.

11:20 I perversi di cuore sono un abbominio al Signore; Ma quelli che sono intieri di via son ciò che gli è grato.  

11:20 I perversi di cuore sono un abominio per l’Eterno, ma gl’integri nella loro condotta gli sono graditi.

11:20 I perversi di cuore sono un abominio per il SIGNORE, ma gli integri nella loro condotta gli sono graditi.

11:20 I perversi di cuore sono un abominio per l'Eterno, ma quelli che sono integri nella loro condotta gli sono graditi.

11:21 Il malvagio d'ora in ora non resterà impunito; Ma la progenie de' giusti scamperà.  

11:21 No, certo, il malvagio non rimarrà impunito, ma la progenie dei giusti scamperà.

11:21 No, certo, il malvagio non rimarrà impunito, ma la discendenza dei giusti scamperà.

11:21 Anche se stringe la mano ad un altro per un'alleanza, il malvagio non rimarrà impunito, ma la progenie dei giusti scamperà.

11:22 Una donna bella, ma scema di senno, È un monile d'oro nel grifo d'un porco.  

11:22 Una donna bella, ma senza giudizio, è un anello d’oro nel grifo d’un porco.

11:22 Una donna bella, ma senza giudizio, è un anello d'oro nel grifo di un porco.

11:22 Come un anello d'oro nel grugno di un porco, così è una bella donna senza senno.

11:23 Il desiderio de' giusti non è altro che bene; Ma la speranza degli empi è indegnazione.  

11:23 Il desiderio dei giusti è il bene soltanto, ma la prospettiva degli empi è l’ira.

11:23 Il desiderio dei giusti è il bene soltanto, ma la prospettiva degli empi è l'ira.

11:23 Il desiderio dei giusti è soltanto il bene, ma la speranza degli empi è l'ira.

11:24 Vi è tale che spande, e pur vie più diventa ricco; E tale che risparmia oltre al diritto, e pur ne diventa sempre più povero.  

11:24 C’è chi spande liberalmente e diventa più ricco, e c’è chi risparmia più del dovere e non fa che impoverire.

11:24 C'è chi offre liberalmente e diventa più ricco, e c'è chi risparmia più del giusto e non fa che impoverire.

11:24 C'è chi spande generosamente e diventa più ricco, e c'è chi risparmia più del necessario e diventa sempre più povero.

11:25 La persona liberale sarà ingrassata; E chi annaffia sarà anch'esso annaffiato.  

11:25 L’anima benefica sarà nell’abbondanza, e chi annaffia sarà egli pure annaffiato.

11:25 Chi è benefico sarà nell'abbondanza, e chi annaffia sarà egli pure annaffiato.

11:25 La persona generosa si arricchirà e chi annaffia sarà egli pure annaffiato.

11:26 Il popolo maledirà chi serra il grano; Ma benedizione sarà sopra il capo di chi lo vende.  

11:26 Chi detiene il grano è maledetto dal popolo, ma la benedizione è sul capo di chi lo vende.

11:26 Chi fa incetta del grano è maledetto dal popolo, ma la benedizione è sul capo di chi lo vende.

11:26 Il popolo maledice chi si rifiuta di dare il grano, ma la benedizione è sul capo di chi lo vende.

11:27 Chi cerca il bene procaccia benevolenza; Ma il male avverrà a chi lo cerca.  

11:27 Chi procaccia il bene s’attira benevolenza, ma chi cerca il male, male gl’incoglierà.

11:27 Chi si adopera per il bene si attira benevolenza, ma chi cerca il male, male lo colpirà.

11:27 Chi cerca con diligenza il bene si attira benevolenza, ma chi cerca il male, questo gli verrà addosso.

11:28 Chi si confida nelle sue ricchezze caderà; Ma i giusti germoglieranno a guisa di frondi.  

11:28 Chi confida nelle sue ricchezze cadrà, ma i giusti rinverdiranno a guisa di fronde.

11:28 Chi confida nelle sue ricchezze cadrà, ma i giusti rinverdiranno come fogliame.

11:28 Chi confida nelle sue ricchezze cadrà, ma i giusti sbocceranno come foglie.

11:29 Chi dissipa la sua casa possederà del vento; E lo stolto sarà servo a chi è savio di cuore.  

11:29 Chi getta lo scompiglio in casa sua erediterà vento, e lo stolto sarà lo schiavo di chi ha il cuor savio.

11:29 Chi getta lo scompiglio in casa sua erediterà vento, e lo stolto sarà lo schiavo di chi ha il cuore saggio.

11:29 Chi getta scompiglio in casa propria erediterà vento, e lo stolto sarà servo di chi è saggio di cuore.

11:30 Il frutto del giusto è un albero di vita; E il savio prende le anime.  

11:30 Il frutto del giusto è un albero di vita, e il savio fa conquista d’anime.

11:30 Il frutto del giusto è un albero di vita, e il saggio attira a sé le persone.

11:30 Il frutto del giusto è un albero di vita, e chi fa conquista di anime è saggio.

11:31 Ecco, il giusto riceve la sua retribuzione in terra; Quanto più la riceverà l'empio e il peccatore?  

11:31 Ecco, il giusto riceve la sua retribuzione sulla terra, quanto più l’empio e il peccatore!

11:31 Ecco, il giusto riceve la sua retribuzione sulla terra, quanto più l'empio e il peccatore!

11:31 Ecco, il giusto riceve la ricompensa sulla terra, tanto più l'empio e il peccatore!

 

 

 

 

Indice