Proverbi capitolo 19

 

 

 

Diodati

Riveduta

Nuova Riveduta

Nuova Diodati

 

 

 

 

19:1 Il povero, che cammina nella sua integrità, Val meglio che il perverso di labbra, il quale è stolto.  

19:1 Meglio un povero che cammina nella sua integrità, di colui ch’è perverso di labbra ed anche stolto.

19:1 Meglio un povero che cammina nella sua integrità, che chi è perverso di labbra e anche stolto.

19:1 È meglio un povero che cammina nella sua integrità di uno che è perverso di labbra ed è stolto.

19:2 Come chi è frettoloso di piedi incappa; Così non vi è alcun bene, quando l'anima è senza conoscimento.  

19:2 L’ardore stesso, senza conoscenza, non è cosa buona; e chi cammina in fretta sbaglia strada.

19:2 Lo zelo senza conoscenza non è cosa buona; chi cammina in fretta sbaglia strada.

19:2 Inoltre non è bene per un'anima essere senza conoscenza; chi va a passi frettolosi sbaglia strada.

19:3 La stoltizia dell'uomo perverte la via di esso; E pure il suo cuore dispetta contro al Signore.  

19:3 La stoltezza dell’uomo ne perverte la via, ma il cuor di lui s’irrita contro l’Eterno.

19:3 La stoltezza dell'uomo ne perverte la via, ma il suo cuore si irrita contro il SIGNORE.

19:3 La stoltezza dell'uomo rende la sua via sdrucciolevole e il suo cuore si irrita contro l'Eterno.

19:4 Le ricchezze aggiungono amici in gran numero; Ma il misero è separato dal suo intimo amico.  

19:4 Le ricchezze procurano gran numero d’amici, ma il povero è abbandonato anche dal suo compagno.

19:4 Le ricchezze procurano gran numero di amici, ma il povero è abbandonato anche dal suo compagno.

19:4 Le ricchezze procurano gran numero di amici, ma il povero è separato dal suo stesso amico.

19:5 Il falso testimonio non resterà impunito, E chi sbocca menzogne non iscamperà.  

19:5 Il falso testimonio non rimarrà impunito, e chi spaccia menzogne non avrà scampo.

19:5 Il falso testimone non rimarrà impunito, chi spaccia menzogne non avrà scampo.

19:5 Il falso testimone non resterà impunito, e chi proferisce menzogne non avrà scampo.

19:6 Molti riveriscono il principe; Ma ognuno è amico del donatore.  

19:6 Molti corteggiano l’uomo generoso, e tutti sono amici dell’uomo munificente.

19:6 Molti corteggiano l'uomo generoso, tutti sono amici dell'uomo che offre regali.

19:6 Molti implorano il favore del principe, e tutti sono amici di chi fa doni.

19:7 Tutti i fratelli del povero l'odiano; Quanto più si dilungheranno i suoi amici da lui! Egli con parole li supplica, ma essi se ne vanno.  

19:7 Tutti i fratelli del povero l’odiano; quanto più gli amici suoi s’allontaneranno da lui! Ei li sollecita con parole, ma già sono scomparsi.

19:7 Tutti i fratelli del povero l'odiano; quanto più gli amici suoi si allontaneranno da lui! Egli li supplica con parole, ma già sono scomparsi.

19:7 Tutti i fratelli del povero lo odiano; tanto più si allontanano da lui i suoi amici. Egli può andar loro dietro con parole, ma essi non si trovano più.

19:8 Chi acquista senno ama l'anima sua; Chi osserva l'intendimento troverà del bene.  

19:8 Chi acquista senno ama l’anima sua; e chi serba con cura la prudenza troverà del bene.

19:8 Chi acquista senno ama se stesso; e chi serba con cura la prudenza troverà del bene.

19:8 Chi acquista senno ama la sua stessa vita e chi conserva la prudenza troverà il bene.

19:9 Il falso testimonio non resterà impunito, E chi sbocca menzogne perirà.  

19:9 Il falso testimonio non rimarrà impunito, e chi spaccia menzogne perirà.

19:9 Il falso testimone non rimarrà impunito, e chi spaccia menzogne perirà.

19:9 Il falso testimone non rimarrà impunito, e chi proferisce menzogne perirà.

19:10 I diletti non si convengono allo stolto; Quanto meno conviensi al servo signoreggiar sopra i principi!  

19:10 Vivere in delizie non s’addice allo stolto; quanto meno s’addice allo schiavo dominare sui principi!

19:10 Vivere nel lusso non s'addice allo stolto; quanto meno si addice allo schiavo dominare sui principi!

19:10 Vivere in delizie non si addice allo stolto, ancor meno a un servo dominare sui principi.

19:11 Il senno dell'uomo rallenta l'ira di esso; E la sua gloria è di passar sopra le offese.  

19:11 Il senno rende l’uomo lento all’ira, ed egli stima sua gloria il passar sopra le offese.

19:11 Il senno rende l'uomo lento all'ira, ed egli considera un suo onore passare sopra le offese.

19:11 Il senno di un uomo lo rende lento all'ira ed è sua gloria passar sopra le offese.

19:12 L'indegnazione del re è come il ruggito del leoncello; Ma il suo favore è come la rugiada sopra l'erba.  

19:12 L’ira del re è come il ruggito d’un leone, ma il suo favore è come rugiada sull’erba.

19:12 L'ira del re è come il ruggito di un leone, ma il suo favore è come rugiada sull'erba.

19:12 L'ira del re è come il ruggito di un leone, ma il suo favore è come rugiada sull'erba.

19:13 Il figliuolo stolto è una grande sciagura a suo padre; E le risse della moglie sono un gocciolar continuo.  

19:13 Un figliuolo stolto è una grande sciagura per suo padre, e le risse d’una moglie sono il gocciolar continuo d’un tetto.

19:13 Un figlio stolto è una grande sciagura per suo padre, e le risse di una moglie sono il gocciolare continuo di un tetto.

19:13 Un figlio stolto è una calamità per suo padre, e le risse della moglie sono come un gocciolare incessante.

19:14 Casa e sostanza sono l'eredità de' padri; Ma dal Signore viene la moglie prudente.  

19:14 Casa e ricchezze sono un’eredità dei padri, ma una moglie giudiziosa è un dono dell’Eterno.

19:14 Casa e ricchezze sono un'eredità dei padri, ma una moglie giudiziosa è un dono del SIGNORE.

19:14 Casa e ricchezze sono l'eredità dei padri, ma una moglie assennata viene dall'Eterno.

19:15 La pigrizia fa cadere in profondo sonno; E la persona negligente avrà fame.  

19:15 La pigrizia fa cadere nel torpore, e l’anima indolente patirà la fame.

19:15 La pigrizia fa cadere nel torpore, e la persona indolente patirà la fame.

19:15 La pigrizia fa cadere in un profondo sonno e la persona indolente patirà la fame.

19:16 Chi osserva il comandamento guarda l'anima sua; Ma chi trascura le sue vie morrà.  

19:16 Chi osserva il comandamento ha cura dell’anima sua, ma chi non si dà pensiero della propria condotta morrà.

19:16 Chi osserva il precetto preserva la sua vita, ma chi non si dà pensiero della propria condotta morrà.

19:16 Chi osserva il comandamento custodisce la sua vita, ma chi trascura la propria condotta morirà.

19:17 Chi dona al povero presta al Signore; Ed egli gli farà la sua retribuzione.  

19:17 Chi ha pietà del povero presta all’Eterno, che gli contraccambierà l’opera buona.

19:17 Chi ha pietà del povero presta al SIGNORE, che gli contraccambierà l'opera buona.

19:17 Chi ha pietà del povero presta all'Eterno, che gli contraccambierà ciò che ha dato.

19:18 Gastiga il tuo figliuolo, mentre vi è ancora della speranza; Ma non imprender già di ucciderlo.  

19:18 Castiga il tuo figliuolo, mentre c’è ancora speranza, ma non ti lasciar andare sino a farlo morire.

19:18 Castiga tuo figlio, mentre c'è ancora speranza, ma non lasciarti andare sino a farlo morire.

19:18 Castiga tuo figlio mentre c'è speranza, ma non lasciarti andare fino a farlo morire.

19:19 Chi è grandemente iracondo ne porterà la pena; Che se tu lo scampi, tu lo renderai vie più iracondo.  

19:19 L’uomo dalla collera violenta dev’esser punito; ché, se lo scampi, dovrai tornare daccapo.

19:19 L'uomo dalla collera violenta deve essere punito; perché, se lo liberi, dovrai tornare daccapo.

19:19 L'uomo grandemente irascibile deve subirne la punizione, perché risparmiandolo, lo diventerà ancora di più.

19:20 Ascolta consiglio, e ricevi correzione, Acciocchè tu diventi savio alla fine.  

19:20 Ascolta il consiglio e ricevi l’istruzione, affinché tu diventi savio per il resto della vita.

19:20 Ascolta il consiglio e ricevi l'istruzione, affinché tu diventi saggio per il resto della vita.

19:20 Ascolta il consiglio e ricevi l'ammaestramento, affinché tu diventi saggio per il resto dei tuoi giorni.

19:21 Vi sono molti pensieri nel cuor dell'uomo; Ma il consiglio del Signore è quello che sarà stabile.  

19:21 Ci sono molti disegni nel cuor dell’uomo, ma il piano dell’Eterno è quello che sussiste.

19:21 Ci sono molti disegni nel cuore dell'uomo, ma il piano del SIGNORE è quello che sussiste.

19:21 Ci sono molti disegni nel cuore dell'uomo, ma solo il piano dell'Eterno rimarrà fermo.

19:22 La benignità dell'uomo è il suo ornamento; E meglio vale il povero, che l'uomo bugiardo.  

19:22 Ciò che rende caro l’uomo è la bontà, e un povero val più d’un bugiardo.

19:22 Ciò che rende caro l'uomo è la bontà, e un povero vale più di un bugiardo.

19:22 Ciò che si desidera nell'uomo è la bontà, e un povero vale più di un bugiardo.

19:23 Il timor del Signore è a vita; E chi lo teme passerà la notte sazio, e non sarà visitato da alcun male.  

19:23 Il timor dell’Eterno mena alla vita; chi l’ha si sazia, e passa la notte non visitato da alcun male.

19:23 Il timore del SIGNORE conduce alla vita; chi l'ha si sazia, e passa la notte senza essere visitato dal male.

19:23 Il timore dell'Eterno conduce alla vita; chi lo possiede dimorerà sazio e non sarà colpito da alcun male.

19:24 Il pigro nasconde la mano nel seno, E non la ritrae fuori, non pure per recarsela alla bocca.  

19:24 Il pigro tuffa la mano nel piatto, e non fa neppure tanto da portarla alla bocca.

19:24 Il pigro tuffa la mano nel piatto e non fa neppure tanto da portarla alla bocca.

19:24 Il pigro affonda la sua mano nel piatto, ma non riesce neppure a portarla alla bocca.

19:25 Percuoti lo schernitore, e il semplice ne diventerà avveduto; E se tu correggi l'uomo intendente, egli intenderà la scienza.  

19:25 Percuoti il beffardo, e il semplice si farà accorto; riprendi l’intelligente, e imparerà la scienza.

19:25 Percuoti il beffardo, e l'ingenuo diventerà prudente; riprendi l'intelligente, e imparerà la scienza.

19:25 Percuoti lo schernitore e il semplice diventerà accorto; riprendi chi ha intendimento e acquisterà conoscenza.

19:26 Il figliuolo che fa vergogna e vituperio, Ruina il padre, e scaccia la madre.  

19:26 Il figlio che fa vergogna e disonore, rovina suo padre e scaccia sua madre.

19:26 Il figlio che fa vergogna e disonore, rovina suo padre e scaccia sua madre.

19:26 Chi usa violenza con suo padre e scaccia sua madre, è un figlio che fa vergogna e porta disonore.

19:27 Figliuol mio, ascoltando l'ammaestramento, Rimanti di deviare da' detti di scienza.  

19:27 Cessa, figliuol mio, d’ascoltar l’istruzione, se ti vuoi allontanare dalle parole della scienza.

19:27 Cessa, figlio mio, d'ascoltare l'istruzione, se ti vuoi allontanare dalle parole della scienza.

19:27 Figlio mio, cessa di ascoltare l'ammaestramento, e ti allontanerai dalle parole di conoscenza.

19:28 Il testimonio scellerato schernisce la dirittura; E la bocca degli empi trangugia l'iniquità.  

19:28 Il testimonio iniquo si burla della giustizia, e la bocca degli empi trangugia l’iniquità.

19:28 Il testimone iniquo si burla della giustizia, e la bocca degli empi trangugia l'iniquità.

19:28 Il testimone malvagio si burla della giustizia, e la bocca degli empi divora l'iniquità.

19:29 I giudicii sono apparecchiati agli schernitori, E le percosse al dosso degli stolti.  

19:29 I giudicî son preparati per i beffardi, e le percosse per il dosso degli stolti.

19:29 I giudici sono stabiliti per i beffardi, e le percosse per il dorso degli stolti.

19:29 Le punizioni sono preparate per gli schernitori, e le percosse per il dorso degli stolti.

 

 

 

 

Indice