Proverbi capitolo 28

 

 

 

Diodati

Riveduta

Nuova Riveduta

Nuova Diodati

 

 

 

 

28:1 Gli empi fuggono, senza che alcuno li perseguiti; Ma i giusti stanno sicuri, come un leoncello.  

28:1 L’empio fugge senza che alcuno lo perseguiti, ma il giusto se ne sta sicuro come un leone.

28:1 L'empio fugge senza che nessuno lo perseguiti, ma il giusto se ne sta sicuro come un leone.

28:1 L'empio fugge anche se nessuno lo insegue, ma il giusto è sicuro come un leone.

28:2 Come il paese, per li suoi misfatti, cangia spesso di principe; Così, per amor degli uomini savi ed intendenti, Il principe vive lungamente.  

28:2 Per i suoi misfatti i capi d’un paese son numerosi, ma, con un uomo intelligente e pratico delle cose, l’ordine dura.

28:2 Quando un paese è pieno di misfatti, sono numerosi i suoi capi, ma, con un uomo intelligente e pratico delle cose, l'ordine dura.

28:2 A motivo del peccato di un paese molti sono i suoi capi, ma con un uomo assennato che ha conoscenza la sua stabilità dura a lungo.

28:3 L'uomo povero, che oppressa i miseri, È come una pioggia strabocchevole, che fa che non vi è del pane.  

28:3 Un povero che opprime i miseri è come una pioggia che devasta e non dà pane.

28:3 Un povero che opprime i miseri è come una pioggia che devasta e non dà pane.

28:3 Un povero che opprime i miseri è come una pioggia torrenziale che non pane.

28:4 Coloro che lasciano la Legge lodano gli empi; Ma coloro che la guardano fanno loro la guerra.  

28:4 Quelli che abbandonano la legge, lodano gli empi; ma quelli che l’osservano, fan loro la guerra.

28:4 Quelli che abbandonano la legge, lodano gli empi; ma quelli che l'osservano, fanno loro la guerra.

28:4 Quelli che abbandonano la legge lodano gli empi; ma quelli che osservano la legge fanno loro guerra.

28:5 Gli uomini dati al male non intendono la dirittura; Ma quelli che cercano il Signore intendono ogni cosa.  

28:5 Gli uomini dati al male non comprendono ciò ch’è giusto, ma quelli che cercano l’Eterno comprendono ogni cosa.

28:5 Gli uomini malvagi non comprendono ciò che è giusto, ma quelli che cercano il SIGNORE comprendono ogni cosa.

28:5 Gli uomini malvagi non comprendono la giustizia, ma quelli che cercano l'Eterno comprendono ogni cosa.

28:6 Meglio vale il povero che cammina nella sua integrità, Che il perverso che cammina per due vie, benchè egli sia ricco.  

28:6 Meglio il povero che cammina nella sua integrità, del perverso che cammina nella doppiezza, ed è ricco.

28:6 Meglio il povero che cammina nella sua integrità, che il perverso che cammina nella doppiezza, ed è ricco.

28:6 È meglio il povero che cammina nella sua integrità, dell'uomo instabile che segue vie tortuose, anche se ricco.

28:7 Chi guarda la Legge è figliuolo intendente; Ma chi è compagno de' ghiottoni fa vergogna a suo padre.  

28:7 Chi osserva la legge è un figliuolo intelligente, ma il compagno dei ghiottoni fa vergogna a suo padre.

28:7 Chi osserva la legge è un figlio intelligente, ma il compagno dei golosi fa vergogna a suo padre.

28:7 Chi osserva la legge è un figlio che ha intendimento, ma il compagno dei ghiottoni fa vergogna a suo padre.

28:8 Chi accresce i suoi beni con usura e con interesse, Li aduna per colui che dona a' poveri.  

28:8 Chi accresce i suoi beni con gl’interessi e l’usura, li aduna per colui che ha pietà dei poveri.

28:8 Chi accresce i suoi beni con gli interessi e l'usura, li accumula per colui che ha pietà dei poveri.

28:8 Chi accresce i suoi beni con usura e guadagni ingiusti, li accumula per colui che ha pietà dei poveri.

28:9 Chi rivolge indietro l'orecchio, per non udir la Legge, La sua orazione altresì sarà in abbominio.  

28:9 Se uno volge altrove gli orecchi per non udire la legge, la sua stessa preghiera è un abominio.

28:9 Se uno volge altrove gli orecchi per non udire la legge, la sua stessa preghiera è un abominio.

28:9 Se uno volge altrove l'orecchio per non ascoltare la legge, la sua stessa preghiera sarà un abominio.

28:10 Chi travia gli uomini diritti per via cattiva, Caderà egli stesso nella sua fossa; Ma gli uomini intieri erederanno il bene.  

28:10 Chi induce i giusti a battere una mala via cadrà egli stesso nella fossa che ha scavata; ma gli uomini integri erediteranno il bene.

28:10 Chi spinge i giusti a percorrere una via sbagliata cadrà egli stesso nella fossa che ha scavata; ma gli uomini integri erediteranno il bene.

28:10 Chi fa sviare gli uomini retti in una strada cattiva, cadrà egli stesso nella sua fossa; ma gli uomini integri erediteranno il bene.

28:11 Il ricco si reputa savio; Ma il povero intendente l'esamina.  

28:11 Il ricco si reputa savio, ma il povero ch’è intelligente, lo scruta.

28:11 Il ricco si ritiene saggio, ma il povero, che è intelligente, lo scruta.

28:11 Il ricco si crede saggio, ma il povero che ha intendimento lo esamina a fondo.

28:12 Quando i giusti trionfano, la gloria è grande; Ma quando gli empi sorgono, gli uomini son ricercati.  

28:12 Quando i giusti trionfano, la gloria è grande; ma, quando gli empi s’innalzano, la gente si nasconde.

28:12 Quando i giusti trionfano, la gloria è grande; ma, quando gli empi s'innalzano, la gente si nasconde.

28:12 Quando i giusti trionfano c'è grande gloria, ma quando prevalgono gli empi la gente si nasconde.

28:13 Chi copre i suoi misfatti non prospererà; Ma chi li confessa, e li lascia, otterrà misericordia.  

28:13 Chi copre le sue trasgressioni non prospererà, ma chi le confessa e le abbandona otterrà misericordia.

28:13 Chi copre le sue colpe non prospererà, ma chi le confessa e le abbandona otterrà misericordia.

28:13 Chi copre le sue trasgressioni non prospererà, ma chi le confessa e le abbandona otterrà misericordia.

28:14 Beato l'uomo che si spaventa del continuo; Ma chi indura il suo cuore caderà nel male.  

28:14 Beato l’uomo ch’è sempre timoroso! ma chi indura il suo cuore cadrà nella sfortuna.

28:14 Beato l'uomo che è sempre timoroso! Ma chi indurisce il suo cuore cadrà nella sfortuna.

28:14 Beato l'uomo che teme continuamente l'Eterno, ma chi indurisce il suo cuore cadrà nella sventura.

28:15 Un signore empio, che signoreggia sopra un popolo povero, È un leon ruggente, ed un orso affamato.  

28:15 Un empio che domina un popolo povero, è un leone ruggente, un orso affamato.

28:15 Un empio che domina un popolo povero è un leone ruggente, un orso affamato.

28:15 Un empio che domina su un popolo povero è come un leone ruggente e un orso affamato.

28:16 Un rettore privo di ogni prudenza fa anche molte storsioni; Ma quel che odia l'avarizia prolungherà i suoi giorni.  

28:16 Il principe senza prudenza fa molte estorsioni, ma chi odia il lucro disonesto prolunga i suoi giorni.

28:16 Il principe senza prudenza fa molte estorsioni, ma chi odia il guadagno disonesto prolunga i suoi giorni.

28:16 Un principe senza intendimento fa molte estorsioni, ma chi odia il guadagno disonesto prolungherà i suoi giorni.

28:17 L'uomo che fa violenza nel sangue alle persone, Fuggirà fino alla fossa, e niuno lo potrà sostenere.  

28:17 L’uomo su cui pesa un omicidio, fuggirà fino alla fossa; nessuno lo fermi!

28:17 L'uomo su cui pesa un omicidio, fuggirà sino alla fossa; nessuno lo fermi!

28:17 L'uomo su cui pesa un omicidio fuggirà fino alla tomba; nessuno lo aiuti!

28:18 Chi cammina in integrità sarà salvo; Ma il perverso, che cammina per due vie, caderà in un tratto.  

28:18 Chi cammina integramente sarà salvato, ma il perverso che batte doppie vie, cadrà a un tratto.

28:18 Chi cammina da integro sarà salvato, ma il perverso che percorre vie tortuose, cadrà all'improvviso.

28:18 Chi cammina rettamente sarà salvato, ma l'uomo instabile che segue vie tortuose cadrà ad un tratto.

28:19 Chi lavora la sua terra sarà saziato di pane; Ma chi va dietro agli uomini da nulla sarà saziato di povertà.  

28:19 Chi lavora la sua terra avrà abbondanza di pane; ma chi va dietro ai fannulloni avrà abbondanza di miseria.

28:19 Chi lavora la sua terra avrà pane in abbondanza; ma chi va dietro ai fannulloni avrà abbondanza di miseria.

28:19 Chi lavora la sua terra avrà pane in abbondanza, ma chi va dietro a vanità avrà una grande povertà.

28:20 L'uomo leale avrà molte benedizioni; Ma chi si affretta di arricchire non sarà tenuto innocente.  

28:20 L’uomo fedele sarà colmato di benedizioni, ma chi ha fretta d’arricchire non rimarrà impunito.

28:20 L'uomo fedele sarà colmato di benedizioni, ma chi ha fretta di arricchire non rimarrà impunito.

28:20 L'uomo fedele sarà colmato di benedizioni, ma chi ha fretta di arricchire non sarà senza colpa.

28:21 Egli non è bene di aver riguardo alla qualità delle persone; E per un boccon di pane l'uomo commette misfatto.  

28:21 Aver de’ riguardi personali non è bene; per un pezzo di pane l’uomo talvolta diventa trasgressore.

28:21 Avere dei riguardi personali non è bene; per un pezzo di pane l'uomo talvolta diventa colpevole.

28:21 Usare preferenze personali non è bene; per un pezzo di pane l'uomo commette peccato.

28:22 Chi si affretta di arricchire è uomo d'occhio maligno, E non sa che povertà gli avverrà.  

28:22 L’uomo invidioso ha fretta d’arricchire, e non sa che gli piomberà addosso la miseria.

28:22 L'uomo invidioso ha fretta di arricchire, e non sa che gli piomberà addosso la miseria.

28:22 L'uomo con l'occhio cattivo vuole arricchire in fretta, ma non si rende conto che gli piomberà addosso la miseria.

28:23 Chi riprende alcuno ne avrà in fine maggior grazia Che chi lo lusinga con la lingua.  

28:23 Chi riprende qualcuno gli sarà alla fine più accetto di chi lo lusinga con le sue parole.

28:23 L'uomo che corregge sarà, alla fine, più accetto di chi lusinga con la sua lingua.

28:23 Chi riprende qualcuno troverà poi maggior favore di chi lo adula con la lingua.

28:24 Chi ruba suo padre e sua madre, E dice: Non vi è misfatto alcuno, È compagno del ladrone.  

28:24 Chi ruba a suo padre e a sua madre e dice: ‘Non è un delitto!’, è compagno del dissipatore.

28:24 Chi ruba a suo padre e a sua madre e dice: «Non è un delitto!» è compagno del dissipatore.

28:24 Chi ruba a suo padre e a sua madre e dice: «Non è peccato», è compagno di chi distrugge.

28:25 Chi ha l'animo gonfio muove contese; Ma chi si confida nel Signore sarà ingrassato.  

28:25 Chi ha l’animo avido fa nascere contese, ma chi confida nell’Eterno sarà saziato.

28:25 Chi ha l'animo avido fa nascere contese, ma chi confida nel SIGNORE sarà saziato.

28:25 Chi ha il cuore gonfio d'orgoglio fomenta contese, ma chi confida nell'Eterno prospererà.

28:26 Chi si confida nel suo cuore è stolto; Ma chi cammina in sapienza scamperà.  

28:26 Chi confida nel proprio cuore è uno stolto, ma chi cammina saviamente scamperà.

28:26 Chi confida nel proprio cuore è uno stolto, ma chi cammina da saggio scamperà.

28:26 Chi confida nel proprio cuore è uno stolto, ma chi cammina saggiamente sarà salvato.

28:27 Chi dona al povero non avrà alcun bisogno; Ma chi nasconde gli occhi da esso avrà molte maledizioni.  

28:27 Chi dona al povero non sarà mai nel bisogno, ma colui che chiude gli occhi, sarà coperto di maledizioni.

28:27 Chi dona al povero non sarà mai nel bisogno, ma colui che chiude gli occhi, sarà coperto di maledizioni.

28:27 Chi dà al povero non sarà mai nel bisogno, ma colui che chiude i propri occhi avrà molte maledizioni.

28:28 Quando gli empi sorgono, gli uomini si nascondono; Ma quando periscono, i giusti moltiplicano.  

28:28 Quando gli empi s’innalzano, la gente si nasconde; ma quando periscono, si moltiplicano i giusti.

28:28 Quando gli empi s'innalzano, la gente si nasconde; ma quando periscono, si moltiplicano i giusti.

28:28 Quando gli empi s'innalzano, la gente si nasconde; ma quando periscono, i giusti si moltiplicano.

 

 

 

 

Indice